Stati Uniti,  Viaggi

STATI UNITI: PARCHI e CITTA’

Un viaggio completo, che passa non solo dalla California, ma anche da Utah, Arizona e Nevada.
Un viaggio on the road alla scoperta di paesaggi sconfinati, città favolose e strade infinite.
Un viaggio alla scoperta di una parte di un sé, che è ancora sepolto sotto una coltre di ignoranza.

Destinazione estiva. Destinazione ideale per un viaggio di nozze. Destinazione per famiglie, gruppi di amici, innamorati, donne avventura. Destinazione senza tempo. Destinazione che una volta nella vita….tutti dobbiamo riprometterci di vivere. Tanti clienti vengono da me e con quegli occhi sognanti mi guardano, chiedendomi un viaggio on the road per uno dei posti più spettacolari del mondo. Mi chiedono un viaggio in California. Che sia un solo volo, che preveda il noleggio di un auto e hotel lungo la strada. Che sia un giro con un camper per essere più indipendenti. Che sia per toccare solo le città più importanti o per completare il tutto con la visita dei parchi. Il mio consiglio è sempre quello di riuscire ad avere un pò di tempo a disposizione, almeno un paio di settimane, tre per poter completare tutto il giro, per poter vedere tutto con calma e senza corse, e per toccare ogni angolo principale di questi meravigliosi Stati.

A mio parere, il viaggio più completo è quello che crea un cerchio intorno ai confini. Un viaggio che parte con San Diego, seconda città della California per dimensioni dopo Los Angeles, al confine con il Messico. Una città che vive per il suo turismo grazie alle numerose attrazioni quali lo spettacolare Zoo, il Seaworld e il Wild Animal Park. Ma famosa soprattutto per i suoi chilometri di spiaggia per relax, surf, sport acquatici e divertimento notturno. Quindi, una volta atterrati con il volo a San Diego e ritirata l’auto a noleggio in aeroporto, si dovrà partire in direzione della struttura scelta per trascorrere almeno tre giorni in questa sfavillante città. Il mio consiglio assoluto, è di restare nella zona del Coronado, con bellissimi giardini curati, acque calme e case da urlo; oppure di alloggiare nella zona del gioiello: La Jolla, spiagge, parchi, animali, negozi strepitosi e tanto altro ancora! Uno dei miei preferiti, è il Loews Resort sulla lunga spiaggia del Coronado, con camere vista marina o skyline della città. In alternativa, l’affascinante Grande Colonial della Jolla, hotel di charme in pieno centro storico.

Una volta trascorsi i primi giorni di vacanza in questa città, con l’auto si partirà in direzione di quello che è la parte più spettacolare della California: i suoi Parchi. Ma non mi posso però limitare a proporre un viaggio così lungo, e non aggiungere anche qualche parco appartenente ad altri Stati, come lo Utah, l’Arizona e l’imperdibile Nevada. Limitrofi alla California, questi Stati contengono alcune delle meraviglie più spettacolari degli Stati Uniti.

Proseguendo con il nostro viaggio, con una sosta in una cittadina a scelta tra tante, la prima tappa sarà nel Grand Canyon (Arizona), la più grande spaccatura della superficie terrestre attraversato da un fiume lungo quasi cinquecento chilometri. Questo parco è unico e indimenticabile. Il Canyon, profondo oltre mille e cinquecento, regala emozioni che le parole non saranno mai in grado di descrivere appieno. Nei parchi il mio consiglio è quello di trovare una soluzione in uno dei tanti lodge al loro interno, a seconda delle necessità e dei gusti ci sono tante scelte.

Si proseguirà poi in direzione della bellissima Monument Valley (Utah), parte della Navajo Nation Reservation, un parco gestito interamente dai nativi americani. Una notte quì potrà bastare, ma non ne basteranno mille nello spettacolo che regalerà il parco del Bryce Canyon National Park (Utah), piccolo parco che deve la sua bellezza emozionante a migliaia di guglie, pinnacoli e labirinti chiamati Hoodoos, che svettano verso il cielo. Si potranno ammirare punti panoramici con giochi di luce in un paesaggio che resterà per sempre nella memoria del cuore.

Una breve tappa andrà assolutamente fatta nel parco dei cactus e delle piante di yucca, parco nel quale si pensa di aver trovato la Sion descritta da Isaia nella Bibbia: lo Zion National Park (Utah).

Sosta intermedia obbligata assolutamente è quella che prevede una puntata di rito a un tavolo verde, o una giocata alla slot machine…una tappa in una delle città più assurde e pazzesche del nostro pianeta Terra: Las Vegas. Dovremo fare in modo di finire a dormire quì in un infrasettiamanale, in modo da trovare un’offerta nell’hotel top di questa città, il Bellagio.

Dopo aver trascorso un paio di notti in questo hotel da gran signori, si procederà alla scoperta di un’altra spettacolare zona della California, la Death Valley (California). Altamente sconsigliata in estate troppo inoltrata per i suoi gradi che toccano picchi di oltre cinquanta gradi centigradi, questa valle dona a chi la attraversa paesaggi desertici, avvallamenti salini e un’indisturbata landa selvaggia.

I giorni successivi prevederanno qualcosa di mistico e quasi religioso, prevederanno di abbracciare in gruppo un albero talmente grande da non poterci credere, prevederanno una notte al Sequoia National Park (California). Uno dei parchi più vecchi degli Stati Uniti, è famoso non solo per i suoi alberi giganti, ma anche per le sue altissime montagne, canyon profondi, fauna selvaggia allo stato brado, laghi e cascate.

Per finire, direi in bellezza, lo Yosemite (California) sarà la ciliegina sulla torta di un viaggio che non smetterà mai di stupire. Interminabile estensione con una catena montuosa lunga quarantacinque chilometri, imponenti montagne e grandi fiumi che attraversano la sua terra dando origine a cascate meravigliose. Punti panoramici da mozzare il fiato e boschi abitati da fate e folletti.

Prima di rientrare, consiglio sempre almeno qualche notte in una città meravigliosa: San Francisco. Si consegna la macchina e si parte per la visita a piedi e a bordo dei suoi caratteristici mezzi pubblici. San Francisco è la città dei sali e scendi, dei tram a cremagliera, del Golden Gate, del Fisherman’s Wharf, del carcere di Alcatraz. E’ la città più europea d’America. Città di teatri, opera e orchestre sinfoniche; città gastronomica con tante influenze culturali; la città che molti definiscono “Everybody’s favorite city”! Dormire a San Francisco è facile, offre mille soluzioni alla portata di tutti, ma se si è alla ricerca di qualcosa di diverso allora si dovrà dormire al Sir Francis Drake*, color crema e rosso solo per coloro che ricercano un hotel sfrontato molto baroccoso. Per cambiare zona e scegliere di dormire in un boutique hotel di grand class, l’Argonaut sarà una scelta originale e unica. Un piccolo hotel che richiama le antiche cabine di comando di navi storiche, con veri e propri cannocchiali in ottone che permettono di spiare l’orizzonte.

Questo viaggio resterà nel cuore, impresso per sempre. Questo viaggio è il vero viaggio per chi vuole scoprire una parte di sé ancora ignota, nascosta sotto una coltre di ignoranza. Ignoranza dovuta alla totale impossibilità di conoscere quelle che sono le emozioni che i paesaggi dei parchi americani possono regalare. Mi viene spesso richiesto di organizzare questo viaggio, e riorganizzarlo per me è sempre una nuova scoperta.

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

+39 391 7761 821

michela@occhidigiraffa.com

One Comment

  • www.optimus5.social

    Can I just say what a comfort to find somebody who genuinely
    knows what they’re talking about on the web.
    You certainly realize how to bring an issue to light and
    make it important. More people should look at this and understand this
    side of your story. I can’t believe you’re not more popular given that you most certainly possess the gift.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.