Buddhas Revolution

Buddhas Revolution n.3 – ‘IL RESPIRO’

Il terzo incontro dei ‘2 mesi di Buddhas Revolution’ dedicato al Respiro.

IL RESPIRO

Il respiro è uno dei principali oggetti che vengono utilizzati in meditazione, da sempre. L’osservazione del respiro è alla base di tutte le pratiche.

Il respiro cambia di continuo e non è mai uguale, l’attenzione rivolta alle sue variazioni ti aiuta a percepire il continuo cambiamento della realtà dentro e fuori di te. Ascoltare il respiro porta calma, quiete e consapevolezza.
Ma la maggior parte del tempo ci dimentichiamo che stiamo respirando.
Il monaco buddista Thich Nhat Hanh diche che il respiro è il ponte tra il nostro corpo e la nostra mente e che è l’unico elemento in grado di riunificarli.
Allenati allora a metterti in contatto con il tuo respiro. Non solo durante la meditazione, ma in ogni momento della giornata. Quando ti svegli al mattino, quando fai colazione, quando sei davanti al computer, quando guardi il cellulare, quando sei nel traffico, quando porti fuori il cane o fai una passeggiata, quando mangi. Prenditi un istante per collegarti con il tuo respiro e per tornare ad esso.
Proprio come le navi hanno un ancora che le aiuta a restare ferme durante la tempesta, anche tu hai un’ ancora: il tuo respiro. Ti aiuta a restare ferma/o nella tempesta interiore. 
 
Ritorna al tuo respiro ogni volta che senti che la mente si è allontanata per inseguire preoccupazioni, ansie, anticipazioni del futuro o sensi di colpa del passato,.. ogni volta che arriva in te una forte emozione.
 

MEDITAZIONE DELLA SETTIMANA

MEDITAZIONE SUI PENSIERI

E’ una delle mie meditazioni preferite!!
Per la maggior parte del tempo si vive ‘fusi’ con i propri pensieri. Si tende a identificarsi con i pensieri.
Ma tu non sei i tuoi pensieri, sei molto di più!
Con questa meditazione ti alleni a disidentificarti dai tuoi pensieri. Alleni il meraviglioso muscolo della tua mente a vederli come semplici eventi mentali. Come nuvole nel cielo della tua consapevolezza che vanno e vengono di continuo. 
Se provi fatica a praticare le meditazioni più lunghe rispetto al”Esercizio dello Spazio di Respiro, non ti scoraggiare! Continua, senza giudicarti, ad allenare il meraviglioso muscolo della tua mente. E se hai bisogno sappi che sono qui. 
Ricorda che non è importante per quanto lo fai, ma la costanza che ci metti! 

ASCOLTA QUI LA MEDITAZIONE SUI PENSIERI:

Ascolta “Meditazione sui Pensieri” su Spreaker.


GUARDA LA DIRETTA DI INSTAGRAM:

ESERCIZIO DELLA SETTIMANA

IO NON SONO I MIEI PENSIERI
L’esercizio che ti invito a fare questa settimana è di cominciare a defonderti dai tuoi pensieri. Tendenzialmente viviamo fusi con i nostri pensieri (ci identifichiamo con essi). Quando sviluppiamo la ‘defusione’ iniziamo a capire che i pensieri compaiono nella nostra mente ma noi non siamo loro. Loro ci sono, esistono, ma sono a prescindere da noi. 
So che è un concetto molto astratto, ma ti prego di provare a fare quanto ti chiedo. Così pian piano capirai cosa ti sto dicendo.

FUNZIONA COSI’:
ogni volta che arriva un pensiero allarmante, anticipatorio o posticipatorio, angosciante, ansioso, rabbioso o negativo, che ti procura una sensazione di disagio sia nelle emozioni che nel corpo,

tu FERMATI per qualche istante. Rallenta e sposta l’attenzione da fuori a dentro.

OSSERVA cosa accade nella tua mente e nel tuo corpo. Osserva il tuo pensiero.

SCEGLI deliberatamente di non aggrapparti ad esso, di non aggiungere consapevolmente altri pensieri che lo completano, di osservarlo come un semplice evento mentale.

E poi LASCIALO ANDARE, così come è venuto.

Allenati più che puoi in questo esercizio. Puoi farlo in ogni momento, in ogni cosa che fai. E più lo farai più allenerai la tua mente a disidentificarsi dai tuoi pensieri!

 

RICAPITOLANDO: I COMPITI DI QUESTA SETTIMANA

  1. pratica almeno una volta la Meditazione sui Pensieri
  2. pratica ogni giorno la breve Meditazione dell’Esercizio dello Spazio di Respiro
  3. fai ogni giorno (almeno per 3 volte) il Gioco ‘Io non sono i miei pensieri’
  4. scrivi sul tuo diario almeno 3 parole che rappresentano le tue sensazioni ed emozioni della giornata.

CONTINUA CON LA QUARTA SETTIMANA:

 

 

Ti ricordo che io sarò sempre qui, se avrai voglia di raccontarmi come va o se avrai dei dubbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.