Oriente,  Viaggi

BANGKOK

Una città che non ti aspetti, che ti lascia senza fiato.
Una metropoli mistica e all’avanguardia, al di sopra di ogni aspettativa.

Il turismo in Thailandia sta crescendo ogni anno di più, il suo governo sta investendo per farla conoscere a livello mondiale e sono sempre più i clienti che entrano in agenzia chiedendomi di volerla scoprire. Qualunque parte della Thailandia si voglia visitare, che sia per il mare o per le sue meraviglie storiche, sicuramente tutti passeranno prima da Bangkok. Pensando a questa metropoli si pensa al caos, agli acri odori, alla confusione,…ma quando poi si arriva a Bangkok ci si stupisce e si ritorna a casa con un’immagine completamente diversa rispetto a quella iniziale. Bangkok è una città che non ti aspetti e che ti lascia senza fiato, una città che unisce il mistico all’ avanguardia e che si scopre al di sopra di ogni aspettativa.

Chi partirà per Bangkok, si ritroverà catapultato in una nuova realtà prima sconosciuta. Prenderà un volo Thai diretto sull’aeroporto della città, e già da lì si accorgerà di quanto il mondo possa essere pazzesco. Il taxi che lo accompagnerà in hotel attraverserà strade incoerenti che lo faranno sentire spaesato. Una volta in hotel, non potrà resistere alla tentazione di uscire in strada per gridare al mondo che lui si trova lì, nella città più pazzesca che abbia mai visto.

Quando dovrà scegliere in che albergo rilassarsi la sera durante il suo soggiorno, si ritroverà un ventaglio di opzioni una più bella dell’altra. Se sarà romantico, opterà per un hotel lungo il fiume che taglia in due la città, allora andrà allo Sheraton Royal Orchid e dalla sua stanza vedrà Bangkok dall’alto bagnata dalle acque che la attraversano. Dall’hotel in pochi minuti potrà raggiungere ogni angolo della città. Non in taxi, ma a bordo di uno Sky Train: una metropolitana all’avanguardia sopraelevata. A Bangkok non c’è un centro vero e proprio, sono tante le zone da scoprire. E quindi la buona posizione di un hotel si basa sulla sua vicinanza ad una fermata dello Skytrain.

Se invece vorrà sperimentare un hotel diverso dai soliti standard, più eccentrico e direi quasi stupefacente, allorea preferirà il Sofitel So e da lì ammirerà una magnificia vista sull’unico parco gigante di Bangkok: il parco Lumpini.

La sera sceglierà a caso uno dei tanti ristoranti di cucina Thai che brulicano nelle strade. Passeggerà per le vie della città e a bordo di un tuk tuk approderà a Patpong. Quì si ritroverà in zona estremamente turistica e un pò degradante. Una via tappezzata da bancarelle di falsi e souvenir, e strani locali dove si “gioca” a ping pong. Un luogo caratteristico, particolare, che potrà piacere oppure no…ma una passeggiata quì sarà d’obbligo!

Un’altra sera prenoterà un tavolo in un ristorante alquanto particolare: il Sirocco. Un roof top di un palazzo alto 65 piani che guarda Bangkok dal cielo. Un ritorante e bar dove sentirsi padroni del mondo. Una volta arrivato scenderà una scalinata che gli farà provare la sensazione di buttarsi giù verso le luci della città. Per aperitivo, sceglierà di assagiare un cocktail creato per ricordare la scena di un famoso film ambientato a Bangkok: Hangover (da noi: Una Notte da Leoni). Lo degusterà appoggiandosi ad un bancone rotondo che si lancia a picco sulla città.

Le giornate a Bangkok saranno accompagnate da visite di templi, antichi palazzi, giganteschi Buddha d’oro sdraiati, cittadelle imperiali e residenze di imperatori che lo faranno sentire come un re del passato. Una giornata sarà dedicata alla scoperta di Ayuttaya e del suo misticismo. Quì passeggerà tra le rovine di un luogo un tempo maestoso dedicato alla spiritualità e alla religione. Navigherà sul fiume a bordo di una barca di legno e guardandosi intorno noterà quante contraddizioni distinguono Bangkok.

Passerà attraverso canali trasformati in mercati galleggianti, si ritroverà a China Town e comprerà un souvenir, incontrerà persone di ogni tipo con cui scambierà due chiacchiere e vedrà come tutti quì sono sorridenti e amici. Il Buddismo, che respirerà in ogni luogo ad ogni ora, gli regalerà emozioni che gli faranno rivedere il suo concetto della vita stessa.

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

+39 391 7761 821

michela@occhidigiraffa.com

3 Comments

  • Tina Di Benedetto

    Io ho amato bangkok. Ho scritto anche di lei. E’ un’esperienza sensoriale di ogni tipo. In questo post aggiungerei anche un bel foot massage in piena Chinatown e segnalerei un hotel sostenibile vicino Lumpini, l’Hansar hotel. Top.

  • Rosanna Fava

    Consiglio in un viaggio in Thailandia, di non trascurare la sua capitale. Bangkok è una realtà davvero complessa, non appariscente , Bangkok va scoperta via dopo via. il fiume Chao Phraya è il suo cuore.
    I chedi dorati – le alte guglie dei palazzi thai – che riflettono la luce del sole come tante candele rivolte al Sole sono sorprendenti. I nostro sensi sono costantemente sollecitati Sicuramente da vivere!,,,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.