Africa, Viaggi

TANZANIA e PEMBA

Un viaggio alla scoperta dell’Africa più bella, quella che vive nel nostro immaginario.
Un safari privato in campi tendati immersi nella natura.
Un soggiorno mare in un resort esclusivo il cui lusso si chiama Madre Natura.

Un giorno una giovane donna mi ha inviato un mail descrivendomi i viaggi nel mondo che aveva vissuto e indicandomi quei puntini del suo ‘mappamondo dei luoghi da scoprire un giorno’…mi chiese di aiutarla a spuntarne uno. Il mondo è grande, ma facendo una selezione in base alla stagionalità e a ciò che si vuole vivere, il campo di ricerca si restringe. Il suo periodo di ferie era agosto. Il tempo due settimane. La voglia di scoprire qualcosa e di rilassarsi in un bel mare. Il mio desiderio di farle vivere un viaggio come se fosse il suo viaggio di nozze. Dopo alcune riflessioni, ho trovato il viaggio perfetto per lei, quello che le sarebbe rimasto nel cuore e le avrebbe fatto ricordare di me per sempre. La Tanzania, quella magica fetta di Africa che regala emozioni uniche e indescrivibili fatte di panorami mozzafiato e branchi di animali liberi. Una terra di colori, di sensazioni, che evoca un senso di libertà e pace che aiuta a perdersi per poi ritrovarsi. E poi Pemba, quell’isoletta al largo delle coste della Tanzania, perfetta per rigenerarsi. Un’isola di mangrovie, natura, fondali da scoprire e fortunatamente ancora poco turisticamente sviluppata.

Game Drive

Il suo viaggio comincerà con un volo dall’Italia che (con uno scalo) la porterà ad Arusha da cui inizierà il suo viaggio indimenticabile. Quì prenderà alloggio in un piccolo retreat hotel di nome Villa Luna, inserito in un’oasi naturale tra due montagne: quella di Meru e quella del Kilimanjaro. Il tempo che trascorrerà in questa struttura potrà scegliere se dedicarlo a una gita a cavallo o in bicicletta, a fare trekking sul Monte Meru o ai piedi del Kilimanjaro, a giocare a golf o in un pomeriggio di birdwatching.

Golf, Villa Luna Retreat

Il mattino un ranger busserà alla sua porta per portare lei e il suo compagno a vivere il loro primo game drive, un fotosafari a bordo di una jeep nel Lake Manyara National Camp, famoso per il suo lago di acqua salata, i suoi paesaggi contrastanti fatti di fitta vegetazione e brulla savana con baobab giganti, boschi di acacia e torrenti d’acqua in cui animali come elefanti, leoni, giraffe e ippopotami vanno ad abbeverarsi. La notte di quel giorno la trascorrerà all’ingresso del Parco Ngorongoro, al Bashay Rift Lodge, ma prima di dormire…si concederà un bagno in una piscina a sfioro guardando l’infinito realizzarsi di fronte a lei.

Bashay Rift Lodge, Ngorongoro

Al mattino presto, dopo la colazione, partirà alla scoperta della vetta del cratere dello Ngorongoro per poi scendere al suo interno. Si tratta della più grande caldera ancora intatta del mondo, con un diametro di 16 chilometri al cui interno vive un’intera popolazione di rinoceronti neri e infinite altre specie di animali africani.

Habitat nel cratere dello Ngorongoro

Il pomeriggio si sposterà in direzione di Olduvai, un’area di confine tra il Serengeti e lo Ngorongoro. Si tratta di una gola in cui si dice sia iniziata la storia dell’umanità (c’è un museo che mostra fossili e antichi utensili che aiutano a ricostruire la storia dell’uomo) situata nella Great Rift Valley, la ‘culla del genere umano’. Quì prenderà alloggio in un campo tendato in una location spettacolare ed isolata. Prima di sera farà una passeggiata esplorativa con Masai locali per arrivare a vedere il suo secondo tramonto indimenticabile in cima ad un kopje. Potrà scoprire da vicino la cultura degli antichi guerrieri Masai africani e, se vorrà, fare un safari a piedi con loro. Perché questo possa essere un viaggio non solo di natura e animali, ma anche di cultura e scambio di vite. Dormirà in una tenda dell’Olduvai Camp.

Il tramonto da Olduvai

Al mattino arriverà quel giorno tanto atteso e tanto sognato. Quel giorno che la porterà alla scoperta di uno più famosi parchi del mondo, inserito tra i patrimoni mondiali dell’UNESCO, elencato fra le sette meraviglie del mondo: il Parco del Serngeti. Vivrà un fotosafari di un’intera giornata nella terra della Grande Migrazione. Si ritroverà in mezzo a branchi di gnu, gazzelle, zebre compatte alla ricerca di aree verdi in cui pascolare, e ancora coccodrilli, leoni, leopardi e ghepardi, elefanti, e poi….guarderà negli occhi una giraffa. Il Serengeti è un parco unico al mondo, ha una tale concentrazione di animali in quantità da renderlo unico e spettacolare. Avere la fortuna nella vita di poter scoprire il Serengeti almeno una volta è qualcosa per cui vale davvero la pena vivere. Ciò che è l’Africa nel nostro immaginario, quì prende vita. I documentari che abbiamo visto da bambini diventano reali e si materializzano davanti ai nostri occhi, come per incanto. La notte dormirà in un campo tendato chiamato Ronjo Camp. Tende indipendenti immerse nella natura che le faranno sentire quel famoso Mal d’Africa una volta tornata a casa. La sera, al crepuscolo, accenderà un fuoco vicino alla sua tenda aspettando la notte e le stelle..e si renderà conto che l’universo è davvero infinito.

Constance Aiyana, Pemba

Il giorno dopo il suo viaggio proseguirà con un volo per la famosa Zanzibar e un altro brevissimo volo di soli trenta minuti che la farà atterrare in un’isola chiamata Pemba. Famosa per le sue spiagge deserte, la vegetazione fitta e rigogliosa che finisce nel mare, le acque cristalline ideali per scoprire i suoi fondali, le zone dell’isola ancora inesplorate tutte da scoprire, Pemba è un luogo in cui la natura ha ancora la sua predominanza. In quest’incantevole luogo ha inaugurato nel 2015 un nuovo hotel della catena Constance: Aiyana. Trenta ville vista mare in stile minimal costruite con materiali ecologici di provenienza locale in totale rispetto di Madre Natura. Colori tenui per rilassare gli occhi, giardini profumati per rigenerare il respiro, rumore di onde che si infrangono sulle mangrovie per rasserenare lo spirito, gusto esaltato dai sapori di una cucina di alto livello, il tutto ideato creato dall’impeccabile tocco di una delle catene alberghiere più esclusive: Constance Resorts. In questo santuario chiamato Aiyana metterà in pausa il ritmo frenetico della sua vita e vivrà il tempo in armonia con la natura che le farà ritrovare la sua essenza profonda.

Constance Ayiana, Pemba

L’ultimo giorno di questo viaggio si siederà sulla spiaggia, guarderà gli ultimi raggi del caldo sole africano e sarà pronta per tornare a casa rigenerata, rilassata, ritrovata. E allora il mio obiettivo sarà raggiunto.

Questo viaggio è stato organizzato con il Diamante, il tour è il Tanzania Express Serengeti & Ngorongoro

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

+39.339.246.19.15

michela@occhidigiraffa.com

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply