Browsing Tag

design

Europa, Hotel

CAVO TAGOO

Un lusso esclusivo e chic in una delle più belle isole del Mediterraneo

pool lounge

Pool Lounge

Mykonos, Greece

La Grecia è per chi sogna, le Isole Cicladi sono per chi vuole il sogno all’interno di un viaggio, Mykonos è la rappresentazione di questo sogno. Un viaggio a Mykonos, magari fuori stagione lontano dalla confusione, vuol dire rigenerarsi l’anima. A poche ore di volo dall’Italia ci si ritrova a prendere il sole su spiagge paradisiache e a passeggiare tra vialetti stretti che ricordano un tempo passato. Un viaggio a Mykonos è da fare una volta nella vita, a prescindere dalla tua età anagrafica…e se vuoi farlo concedendoti il lusso di un hotel creato per soddisfare ogni tua aspettativa….il Cavo Tagoo è per te. Forse, potrei consigliarti addirittura di andare a Mykonos solo per vedere il Cavo Tagoo…addirittura! Continue Reading

Europa, Hotel

La Dépendance

Noto – Sicily, Italy

Nella nostra bellissima Italia…nella sua isola più emozionante che è la Sicilia…nella zona di questa regione che più ci fa sognare….in una valle barocca di antichi templi, di suggestioni create da Antonioni e film come Malena…nella città di Noto, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità che una volta nella vita va vista…nel centro storico di questo prezioso gioiello italiano si trova un rifugio per romantici sognatori che prende vita dalle resti di un antico palazzo storico, a pochi metri dalla Cattedrale…La Dépendance.

subheader-dove

Val di Noto

Una casa accogliente e dai colori rilassanti, con uno staff la cui regola di base è la cordialità, alla quale approdi su di una limousine privata solo per te. Uno charme d’eccezione che regala unici momenti di intimità nel cuore di Noto a ridosso del celebre Palazzo Nicolaci.

16

Junior Suite Room

Poche camere, per mantenere la privacy e l’esclusività, ognuna diversa dall’altra, completa di ogni comfort e arredata in stile classico-barocco, ideate con cura maniacale per i dettagli dall’affermato Designer Samuele Mazza. Anche nella Classic Room l’ospite di La Dépendance troverà pace per i suoi sensi.

12

Interiors

Soggiornare in quest’hotel vuol dire aver scelto una vacanza in una delle valli più belle d’Italia: la Val di Noto. E quindi vuol dire utilizzare La Dépendance come base di appoggio per scoprire la parte orientale della Sicilia, che va da Noto stessa con la Cava Grande del Cassibile con i suoi laghetti e una vegetazione rigogliosa, alla necropoli di Castelluccio all’antica area cimiteriale di Eloro con il Teatro Greco; dalle Riserve Naturali come Vendicari alle caraibiche spiagge della costa siciliana orientale; dai tesori di Modica alla bellissima Ragusa o Siracusa fino a Scicli.

14

Classic Room

Un viaggio che resta nel cuore e che non si dimenticherà mai. E, per renderlo ancora più indimenticabile, La Dépendance ti permette di rientrare “a casa” dalle tue giornate di scoperta e coccolare le tue papille gustative nel suo ristorante A’Mastra. Piatti dell’antica tradizione siciliana riproposti da Chef all’avanguardia che uniscono l’antico al moderno con il sapiente utilizzo di erbe aromatiche quali timo o mentuccia. E, se si è fortunati, a cena terminata si potrà partecipare ad una delle serate di lettura di poesie dialettali al ritmo di una musica che ricorda i colori e l’anima di questa regione.

20

Interiors

Un viaggio è sempre un’emozione che ti cambia qualcosa nell’anima, che la rende più viva e vibrante. Un viaggio in Sicilia ti lascia a bocca aperta e il contatto con la sua popolazione ti fa spuntare un sorriso genuino sul viso. Viaggiare soggiornando in hotel come La Dépendance di Noto è il modo perfetto per non farsi mancare nulla, nemmeno la semplicità.

subheader-rist

Ristorante A’Mastra

“Noto, questa settecentesca Atlantide o Fata morgana, lentamente s’innalza di fra gli ulivi fitti e i mandorli
come da una schiuma verde, pronta a richiudersi sull’apparizione dorata
ma d’un oro tenero e rosa come il miele
 

Cesare Brandi

logo

 

Hotel, Oriente

Sofitel So

Bangkok, Thailandia

Bangkok, capitale della Thailandia, è una delle metropoli più in ascesa in questo momento. Vibrante capitale esotica, è un cocktail di spiritualità, modernismo, mondanità e stupefacenza la rendono unica nel mondo, città in cui tutto sembra diventare possibile. Sofitel So la celebra e la rappresenta, proclamandosi un hotel all’avanguardia per eccellenza, icona del design. L’essenza della città viene racchiusa nelle mura di quest’hotel creando una perfetta sinergia di contrasti che diventa, come ne suggerisce il nome, So Bangkok. Sofitel So unisce l’elegante lusso tipicamente francese alla calda ospitalità thailandese. Ogni singolo elemento che compone questa superlativa struttura grida alla città il suo nome e diventa un luogo di cui no si può non perdere la testa…So special, so unique, so crazy, so amazing, so incredible,…So Sofitel!

So SPA reception

Hotel di design interamente in stile Monsieur Christian Lacroix, il Sofitel So è stato progettato da un pluripremiato architetto in collaborazione con cinque dei principali progettisti del Paese che lo ospita. La disinibizione di Lacroix permane tutto l’albergo che dalle pareti stesse trasuda arte moderna e design, la si vede nella lobby al primo piano che guarda dall’alto il parco Lumpini, nell’ingresso al piano terra con il suo chocolate lab, nelle divise audaci del personale che indossano abiti  ha appositamente disegnato per loro, nel timbro inconfondibile della favolosa Sala Signature Club.

Earth Room

L’Albero della Vita, antico simbolo di immortalità, è al centro della filosofia So Sofitel e ne diventa il suo marchio. I cinque principali progettisti thailandesi sono stati interpellati per raccontare la loro versione della storia dei cinque elementi, reinterpretandone l’essenza stessa, celebrando l’individualità. E quindi cinque sono gli elementi che caratterizzano il Sofitel So: Acqua, Terra, Legno, Metallo e Fuoco.

Park Lobby

Abbinando la creatività del suo desing alle più avanzate tecnologie moderne, Sofitel So è il primo hotel in tutta l’Asia ad offrire ai suoi ospiti uno stile di vita unico e irripetibile. In tutte le sue oltre duecento camere e suite si trovano televisori a schermo piatto Lcd collegati a soluzioni multimediali firmate Apple, IPad di ultima generazione, minibar reso unico da tisane orientali e bevande energetiche occidentali, scelta del tipo di cuscino più adatto alla propria persona. Inoltre tutto all’interno prende vita con il semplice tocco di un tasto….

Water Room

Visitare Bangkok e farlo prendendo alloggio al Sofitel So vuol dire scoprire la città sapendo che al rientro in hotel qualcosa di speciale ci aspetta. Da un aperitivo al tramonto sul roof top sconvolgendo i propri sensi davanti a uno skyline mozzafiato, con un bicchiere di champagne a mollo nella vasca idromassaggio della propria stanza che guarda da una vetrata il parco della città, prendendo una lezione di cucina a base di cioccolato, assaggiando uno dei piatti prelibati (provare per credere) preparati dal cinque stelle executive Chef australiano Paul Smart, ballando sotto il cielo stellato con alcuni tra i Dj più famosi che almeno una volta al mese fanno capolino al Sofitel So.

Wood Room

Non credo ci possano essere parole sufficienti a descrivere quest’hotel, bisogna andare a vederlo per capire. In tutta la vita raramente capiterà di incontrare una struttura così…così…So Giraffa!

So SPA

E anche se non è nel mio stile, per pura curiosità, vi spiego il motivo per cui se state leggendo queste parole dovrete assolutamente trascorrere qui almeno una notte….perché una notte qui parte da 50 euro a persona!

www.sofitel-so-bangkok.com

burj-al-arab-02
Emirati Arabi, Viaggi

DUBAI

Esagerata, emozionante, inconfondibile.
Una città in cui il futuro è già cominciato, dove scoprire qualcosa che non credevi potesse esistere, e invece c’è.
Una descrizione di Dubai vista con gli occhi della Giraffa, per non farsi mancare nulla.

Dubai è una destinazione molto particolare, perché è tanto amata quanto odiata. Molte persone dicono che sia l’ultimo posto del mondo in cui andrebbero a trascorrere una vacanza, per me invece è una di quelle ‘cose’ che prima o poi una volta nella vita devi vederle.  Quando pensi a Dubai immagini qualcosa di incredibile, sorprendente, pensi ad un’architettura avveniristica da mozzare il fiato. Perché Dubai è esagerata, vibrante, emozionante. E’ carica di una vita notturna unica che appartiene ad una nuova età dell’oro. Questa città è caratterizzata da settanta chilometri di costa artefatta piena di alberghi lussuosi, centro commerciali in cui addirittura scii, modernissimi souq all’avanguardia, arcipelaghi artificiali che modificano il litorale naturale creando punti di spiaggia corallina  (importata dalle Maldive).

Proprio ieri è entrato in agenzia un ragazzo sulla quarantina e mi ha detto di voler visitare per la prima volta Dubai insieme alla sua compagna. Mi ha detto di volerla vivere da sceicco, senza farsi mancare nulla, perché crede che questa città vada vissuta così. Che io possa essere d’accordo o meno, l’idea di organizzare un viaggio così mi ha subito emozionata! Quindi via, con la ricerca di quello che a mio parere possa rispondere alle sue esigenze.  Personalmente non amo i viaggi statici, se la richiesta è di vivere delle emozioni differenti, quindi il viaggio del mio cliente sarà suddiviso in varie tappe, per poterlo soddisfare in pieno. Le tappe saranno suddivise tra centro città, deserto e mare.

The Address

La prima tappa, quella ‘cittadina’, sarà nella Dubai Downtown, all’Armani Hotel. Questo non è soltanto un hotel di design in stile assolutamente ricercato, firmato come lo dice il nome dal grande stilista, ma è situato all’interno della torre più alta del mondo, al Burj Khalifa. L’essere umano non ha mai realizzato nulla di più alto ed imponente come questo mega grattacielo che sovrasta Dubai, lascia sconcertati e senza parole. Dal marciapiede all’antenna si contano oltre ottocento metri di altezza con centosessantatre piani, di cui i primi otto sono ospitati dall’hotel Armani. Nulla di più perfetto si potrà vivere  al primo arrivo a Dubai. La sera del loro arrivo i miei clienti berranno una coppa di champagne sull’osservatorio dell’ultimo piano e resteranno senza fiato nel vedere la più sfavillante città del mondo ai loro piedi. Proveranno emozioni che senza viverle non si possono descrivere. La loro stanza porterà in ogni angolo la firma di Armani, e l’hotel farà provare loro una filosofia ‘lifestyle‘ unica ed inconfondibile, come un manager a propria disposizione che si assicura che siano soddisfatti.

Al Maha

Seconda tappa: ora i miei clienti avranno bisogno di scollegare la mente e perdersi in colori ed emozioni naturali. Andranno quindi verso  qualcosa di insolito e inatteso, andranno nel deserto. Ma non parlo di un deserto qualunque, parlo di quel deserto dove hai un tuo ranger personale che te lo fa scoprire a bordo di una jeep, che all’alba ti porta a vedere i falchi librare nell’aria e ti fa bere un karkadé appena preparato da un beduino in una tenda. che ti fa volare sulle dune a tutta velocità e ti sembra che il mondo sia tuo. Parlo di visitare il deserto come veri e propri viaggiatori, alla scoperta di qualcosa dentro di noi che solo il rumore del silenzio e il cielo dorato di stelle possono farci scoprire.  Nello specifico, il mio cliente andrà a dormire a Al Maha, un resort in pieno deserto di sabbia all’interno di una riserva naturale, vicino ai Monti Hajar. La sua camera sarà una tenda isolata dalle altre con una piscina privata e una terrazza da dove la sera guarderà le stelle. Le sue giornate quì saranno trascorse in fuoristrada, a piedi nel deserto, a bordo di cammelli o cavalli.

Al Maha

Paulo Coelho diceva nel suo libro L’Alchimista: “Fin da bambina sognavo che il deserto mi avrebbe portato il più grande regalo della mia vita“. Quì, nel deserto Arabico, sono sicura che il mio cliente percepirà ciò che questa frase vuole dire, e riceverà in dono un grande regalo: il ricordo di giorni indimenticabili.

Ora il mio cliente sarà pronto per la sua terza tappa, quella in cui si rilasserà in spiaggia a provare quelli che sono i servizi introvabili altrove degli alberghi di Dubai. Capirà cosa vuol dire essere davvero viziati a trecentosessanta gradi. Capirà che non vorrà più tornare a casa, perché la sua vita da nababbo sarà troppo bella! Ho pensato di fargli provare l’emozione di uno dei miei hotel preferiti, il One & Only Royal Mirage. Preferito perché io amo l’eleganza e la raffinatezza, e questo albergo credo la rappresenti in pieno. La struttura si divide in tre parti, l’Arabian Court, con un’atmosfera da Mille e una Notte e un’architettura araba molto ricercata; il The Palace, con una cupola di oro zecchino; il Residence & Spa, il più esclusivo, affacciato su una bellissima spiaggia privata rivolta verso la famosa Palma di Jumeirah, costruito in stile moresco e immerso nel profondo benessere che si respira in ogni suo angolo, un vero e proprio santuario.

Royal Executive Suite, Residence & Spa

Trascorse le giornate di benessere al Royal Mirage, il mio cliente vivrà l’ultima notte a Dubai nel suo hotel per eccellenza: il Burj Al Arab. Quì, proverà l’emozione di soggiornare in un hotel a sette stelle! La Vela è il vero e proprio simbolo di Dubai, tutti sappiamo come è fatta perchè sicuramente almeno una sua immagine nella vita l’abbiamo vista. La sua architettura esterna richiama quella di un dhow, la tipica imbarcazione locale che ancora oggi si continua a costruire. Il suo lusso estremo portato agli eccessi la rendono unica ed insostituibile, in onore della gloriosa tradizione araba di ospitalità. A prescindere dalla suite che sceglierà (la più piccola è di oltre centosessanta metri quadrati), potrà cenare sotto al mare oppure nel cielo, in un ambiente sospeso a duecento metri di altezza.

Burj al Arab, ristorante Al Muntaha

Burj al Arab, ristorante Al Mahara

L’ultimo giorno a Dubai potrà trascorrerlo giocando a tennis o a golf, scoprendo a piedi o noleggiando un auto l’isola artificiale della Vela e quelle limitrofe, facendo shopping delle migliori marche o visitare il Wild Wadi Park. Se preso dalla pigrizia potrà invece farsi coccolare sulla spiaggia privata ai piedi della Vela o godersi una camera da letto sensazionale. Ad ogni modo, l’ultimo giorno al Bruj Al Arab sarà indimenticabile.

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com

Sud America, Viaggi

RIO DE JANEIRO

Una vacanza a ritmo di samba in una città abbracciata dal Cristo Redentore che ti pervade l’anima.
Sorrisi, sole, mare, spirito carioca e divertimento nella città dei Mondiali 2014.

Con l’avvicinarsi dei Mondiali del 2014, molti clienti mi vengono a trovare e mi chiedono di poter visitare in anteprima uno dei luoghi che ospiterà l’evento più atteso dell’anno. Mi chiedono di andare a Rio de Janeiro! Rio: una città frenetica, sfavillante, eccentrica, danzante, sempre in fermento, solare, divertente e soleggiata…una città che una volta nella vita va assolutamente visitata! Con la nuova rotta di Alitalia che ci collega con un volo diretto da Roma, Rio sta diventando sempre di più una destinazione da vivere.

Taxi nelle strade notturne di Rio de Janeiro

Atterrati all’aeroporto Galeao, ad aspettarli fuori dagli arrivi ci sarà una guida a loro disposizione pronta ad accompagnarli nell’hotel prescelto. Questa, li farà subito sentire a casa. Li pervaderà della sua energia carioca come un’onda invadente, il suo sorriso resterà stampato come prima immagine della Ciudade Maravilhosa nelle menti dei miei clienti. Comincerà a parlare loro di come questa città sia in continua ascesa e miglioramento, di come non sia vero che le favelas sono un mondo da cui stare lontani, ma un modo di vivere. Il suo accento particolare con una voce carica di forza e solarità li farà innamorare a prima vista di questa metropoli abbracciata da un Cristo. Nel tragitto per raggiungere l’hotel, passeranno tra palazzi alti cinquanta piani ultramoderni, casette basse e senza tetto, giardini rigogliosi e luoghi fatiscenti. E piano piano cominceranno a sentire l’odore delizioso della salsedine che si farà spazio nello smog della città. Si dirigeranno verso una delle due zone di Rio più famose: Copacabana e Ipanema. Copacabana, quella famosa che tutti conosciamo; e Ipanema, quella delle infradito e della canzone della ragazza.

Copacabana Palace

Trascorrere una vacanza a Rio potrebbe prevedere un viaggio in Brasile, ma non basterebbe un post. Quindi in questa sezione mi concentro maggiormente solo su ciò che è Rio. I miei clienti che sceglieranno questa favolosa città come meta per i loro giorni di vacanza, saranno seguiti dalla stessa guida “carioca” che li ha accolti. Li porterà a fare un giro della città storica, da monasteri a palazzi imperiali, da cattedrali al museo nazionale delle Belle Arti, dal giro in metropolitana alle vie vecchie che ancora trasudano colonialismo.

Una mattinata sarà dedicata alla visita più spettacolare della città, che regala uno sguardo dall’alto in cui poter ammirare Rio in tutte le sue caratteristiche, che per arrivarci devi prendere un trenino rosso che passa in una foresta, che quando arrivi in alto e guardi giù ti senti il re del mondo, e che quando sali quelle scalette svolti a destra e ti accorgi di quanto può essere potente la fede di un uomo. Ti accorgi che di fianco a te hai una statua di trentotto metri che guarda in basso con le braccia aperte: il Cristo Redentore. Lo vedo da tutta Rio se guardi in alto, ti senti protetto e accolto ogni volta che alzi la testa e ti rendi conto di dove sei. E’ l’immagine più popolare del Brasile, è un’immagine che resta nel cuore, un’immagine che ti ti apre la mente, un’immagine da ricordare.

Cristo Redentore

Un pomeriggio, sarà invece per la salita sul Pan di Zucchero, un monte a forma di panettone che guarda la spiaggia di Copacabana. Arrivati in alto tramite una teleferica, sul secondo highlights più bello della città, si può guardare giù e vedere uno spettacolo mozzafiato: il panorama di Copacabana dall’alto.

I restanti giorni i miei clienti potranno girare le zone sul mare da soli, o prendere un taxi e farsi portare a fare shopping, o chiedere alla guida di poter visitare una delle infinite altre attrazioni di questa magica città. Oppure potranno rilassarsi sulla spiaggia bevendo una fresca Caipirinha! Potranno camminare sul lungo mare il cui marciapiede passa da quadrati a segni ondulati quando si arriva nella zona di Copacabana, a ricordare le onde del mare! Potranno a fine giornata camminare nelle vie a rito di samba e divertirsi fino al mattino.

Rio Scenarium

Una sera potranno andare a bere un superlativo cocktail al famoso Rio Scenarium e muoversi danzando in un locale che li porterà indietro ai primi del Novecento. Se saranno più avventurosi, potranno sorvolare la città a bordo di un deltaplano e vivere un’emozione irripetibile!

Dove far alloggiare i miei clienti? Questo non è un problema a Rio, perché ci sono alcuni tra gli hotel più belli del mondo! Uno di questi è firmato Orient Express e si chiama Copacabana Palace. L’eleganza fa da padrona in questa struttura costruita nei primi del Novecento, il primo grande hotel del Sud America. Una spa d’eccezione, una piscina per il relax e un arredamento in grande stile. Un soggiorno in quest’hotel regalerà momenti unici, come se si tornasse indietro nel tempo a vivere la vita degli antichi coloni.

Rooftop del Fasano, Rio de Janeiro

Rooftop del Fasano

Non da meno è il Fasano, spettacolare hotel in una posizione unica direttamente sulla spiaggia. Arredamenti moderni e high tech creano spazi che uniscono il moderno al lusso di un tempo. Camere e suite uniche con viste spettacolari da pareti fatte di vetrate. Un roof top con infinity pool che guarda sulle montagne circostanti e scovrasta Rio. Un lounge bar in cui godersi il rientro in hotel con un aperitivo a guardare il tramonto.

Soggiorno particolare potrebbe essere quello di vivere un paio di notti in una zona diversa e turisticamente più atipica di Rio: la vecchia zona di Santa Teresa, arroccata su una collina con casette da film. Quì troviamo il Relais & Chateau Santa Teresa Hotel, antica fazenda coloniale oggi riadattata per ospitare i clienti più esigenti, in un ambiente raffinato che coniuga autenticità e design moderno. Giardini tropicali che guardano sulla Baia di Rio. Ogni stanza diversa dall’altra, costruite con legno jacaranda, cannella e fibre naturali.

Hall del Relais & Chateau Santa Teresa Hotel

L’ultimo giorno a Rio sarà per i miei clienti una ricerca sfrenata dell’ultima emozione da vivere prima del rientro a casa. Sarà frenetico e insonne come la città che li ospita. Non vorranno rientrare, vorranno restare. Restare per qualche giorno o per sempre. Perché Rio entra nel cuore. Non solo la città stessa, ma la carica dei suoi abitanti, la voglia di divertirsi, i fianchi che si muovono a ritmo di samba, la vita che sembra essere più bella e lo spirito che anima questa popolazione. Una vacanza a Rio è indimenticabile. E Rio, una volta nella vita almeno, bisogna viverla!

La maggior parte delle fotografie di questo post sono state scattate da me durante il mio viaggio a Rio de Janeiro!

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com