Browsing Category

Sud America

Hotel, Sud America

Pousada Praia Santa Tereza

Ilhabela, Brasil

Adagiata sulla spiaggia di un’incontaminata isola verdeggiante
sorge una posada in cui ci si sente a casa dall’altra parte del mondo.

1510613_10154781163000302_1785323617111894688_n

View from a suite

A pochi minuti a piedi dal piccolo centro dell’isola di Ilhabela prende vita questa piccola posada di sole sei suite. Un’eccellente punto di partenza per scoprire un’isola che, per noi occidentali, è praticamente sconosciuta. Ilhabela è un paradiso in terra per naturalisti, amanti della vela, bird-watchers, avventurieri e sognatori. Un’isola in cui puoi realmente staccarti dalla realtà e dalla confusione urbana per immergerti in un luogo semi-incontaminato di cui solo l’otto per cento è abitato dall’uomo.

cafedeck

Morning breakfast

Appena arrivati in questa piccola posada la prima sensazione che si percepisce è di essere a casa. Ambienti curati nel dettaglio, arredamento provenzale, sei camere tutte vista mare e ognuna differente dall’altra. Una dimora bagnata dalle acque di un porto di pescatori con barche colorate, dove la mattina ti svegli e la colazione la fai sulla spiaggia. Spremuta di arance fresche, torte fatte in casa e pan de queijo a volontà. Un servizio unico e impeccabile svolto con un incantevole sorriso da tutti i collaboratori, per i quali la filosofia di base è servire i propri ospiti con charme ed eleganza.

praia da fome

Bathroom – Praia do Fome Suite

Lontano dal lusso di alberghi moderni e impersonali, Pousada Praia Santa Tereza nasce nel completo rispetto della natura che la ospita. Al termine di una giornata di escursioni a cascate e foreste, a spiagge deserte e panorami mozzafiato, si pregusta il momento del ritorno nella propria stanza. E allora…ci si rilassa distesi sull’amaca del terrazzino bevendo una prelibata caipirinha di cachaca e limão guardando il tramonto. Silenzio e luci soffuse con la melodia di uccellini cantatori che ti danno il bentornato a casa. E poi una doccia con un soffitto in vetro per guardare le prime stelle comparire in cielo. La giornata a Ilhabela termina lasciando aperte le finestre della propria stanza per addormentarsi cullati dal rumore delle onde del mare.

praia do fome

Suite Praia do Fome

Posada Praia Santa Tereza è uno degli hotel della Giraffa perchè rispecchia lo charme, l’esaltazione della semplicità, la cortesia e l’accoglienza casalinga che ogni albergo in cui si sceglie di soggiornare dovrebbe avere. Questa piccola posada, è uno di quei luoghi che quando torni a casa ti manca. Ti manca il suo calore, la sua armonia e la sua energia positiva che ti ha permesso di trascorrere una vacanza indimenticabile. Ti manca, e non vedrai l’ora di poter ritrovare un’ambiente simile.

1502478_224076881106084_899192256_n

The beach in front of the Pousada

www.pousadapraiasantatereza.com.br

Le fotografie di questo post sono state scattate da me.

Sud America, Viaggi

BRASILE

images

Brasil

Un classico itinerario per chi vuole avere un primo assaggio di uno dei paesi più spettacolari del mondo.
Un percorso che tocca i luoghi più imperdibili del continente brasiliano…
…per terminare con un soggiorno mare da sogno! 

Sicuramente Brasile! Per chi ha già visto tante cose nella vita, sicuramente il Brasile è la sua destinazione per restare ancora a bocca aperta. Per chi vuole vivere un viaggio inconfondibile e carico di emozioni, sicuramente il Brasile è il suo posto per innamorarsi della natura e di come l’uomo ci ha messo lo zampino. Per quelli a cui manca l’incontro con persone di cuore, sicuramente in Brasile conoscerà lo spirito carioca e capirà come in certi paesi le persone parlano e comunicano tra loro perché amano la vita. Sicuramente il Brasile è una destinazione che spesso consiglio a chi, come le giraffe, vuole il meglio!

SALVADOR

Salvador de Bahia

E sicuramente, quando io sono stata in Brasile sono stata segnata nel cuore da un indimenticabile ricordo di persone straordinarie. Perché le bellezze più grandi del Brasile non sono le spiagge, la natura, le cascate, le città,…ma sono le persone! Gente carica di vita con il sorriso sempre sul viso pronta a voler condividere con te la sua vita! Cammini per strada e conosci persone, per caso la rincontri e subito si è amici. In Brasile quando ti saluti qualcuno non fai come in Italia che ci si da quegli ormai sterili bacini a sfioro guancia-guancia; in Brasile ti baci sulla guancia e poi ti abbracci….che meraviglia! Sicuramente…è stato per me uno dei viaggi più significativi della mia vita. Di quelli che quando torni ti rendi conto di aver vissuto, oltre che un viaggio, un’esperienza di vita.

images (1)

Brasil

Quando i miei clienti mi chiedono un viaggio quì, se non ci sono mai stati il mio consiglio diventa  un classico itinerario. Con un volo comodissimo di Alitalia arriveranno diretti a Rio de Janeiro e inizieranno la loro vacanza sorseggiando una caipirina con i piedi a mollo nelle acque che bagnano la spiaggia di Copacabana. Trascorreranno qualche giorno all’insegna della samba, del divertimento e della scoperta di strabilianti punti di interesse come il Cristo Redentore che abbraccia la metropoli, il Pao de Azucar che si raggiungerà con due teleferiche che li porteranno all’altezza di quattrocento metri. Da lì ammireranno la Baia di Guanabara e si renderanno conto del perché Rio viene chiamata Cidade Maravilhosa. Ipanema, Botafogo, il monte Corcovado e tanto altro faranno del loro soggiorno un album di immagini uniche.

rio

Rio de Janeiro, Cristo Redentore

Da Rio prenderanno un volo interno che li porterà alla scoperta di una delle meraviglie naturali del Brasile. Sì, perché il Brasile ha al suo interno qualcosa che non si potrà mai dimenticare. Qualcosa che ti lascia senza fiato, a bocca aperta. Al confine con l’Argentina ci sono delle cascate che sono tra le più grandi e spettacolari del mondo…le cascate di Iguassù. Quì saranno guidati per scoprire i due lati di queste acque: quello brasiliano e quello argentino. E magari lo faranno a bordo di un elicottero per godere di una vista ancora più entusiasmante. Queste imponenti cascate regaleranno loro istanti di eternità con il cielo che si staglierà nella fitta vegetazione contro una terra rosso fuoco, per arrivare in un punto in cui l’acqua salta di 70 metri, la Garante del Diablo, un salto tra i più alti del mondo! A Iguassù scopriranno una natura che urla, che non si lascia dominare dall’umanità, che solo in un continente come il Sud America può ricordare quanto piccolo è l’uomo.

IGUASSU

Iguassù

Il loro viaggio proseguirà come ad intermittenza verso un luogo molto caratteristico del Brasile, quello che rappresenta un pò l’immaginario comune, quello fatto di viuzze colorate e case in stile coloniale, quello che ricorda il carnevale e la samba…approderanno a Salvador de Bahia! E quì inizieranno le danze e il divertimento, il contatto con le persone che abitano questa particolarissima cittadina, la scoperta di quello che era il Brasile ai primordi della sua storia civile. Passeggeranno tra più di mille caseggiati storici, chiese e monumenti costruiti a partire dal XVI secolo che tutti insieme sono riconosciuti dall’UNESCO come Patrimonio Culturale dell’Umanità. Bahia…che bello sarà per loro vivere la vita con tutta la gioia e beleza di cui il Brasile trasuda!

SALVADOR

Salvador de Bahia

I miei clienti però non potranno andare dall’altra parte del mondo e non andare a scoprire uno dei luoghi più belli del mondo. Terminata la scoperta naturalistica e culturale dei punti più salienti di questo paese, avranno per forza desiderio di rilassarsi in un mare cristallino. In Brasile di mari belli e spiagge da urlo ce ne sono tanti e tante, ma il meglio è solo uno. E allora i miei clienti, che assolutamente sceglieranno il meglio…andranno in un arcipelago di isole spettacolari, uniche, magiche, di una bellezza sconcertante…andranno a rilassarsi a Fernando de Noronha. Poche parole per descriverle. Anzi una sola: strepitose!

FER

Fernando de Noronha

Ventun isolette di origine vulcanica a oltre trecento chilometri dalla confusione della costa brasiliana. Fauna endemica e tartarughe, albatros e delfini. Immersioni per i sub fino a quaranta metri e snorkeling per i meno esperti. Paradiso verde lussureggiante in contrasto con l’immenso blu turchese di acque cristalline. Scogli e coralli intervallati da spiagge di sabbia bianca  su cui distendere un pareo color verde e giallo e non pensare ad altro che a sentire dentro le proprie ossa la natura che a volte diventa un sogno. “Il Paradiso è quì” aveva detto un certo Vespucci…e i miei clienti saranno lì proprio per dire: “Aveva ragione!”.

FERNANDO

Fernando de Noronha

Dormiranno in una delle tante posadas dell’isola prescelta e si godranno giornate di totale nullafacenza all’insegna del rilassamento totale. Si faranno lunghi bagni in piscine naturali e qualche passeggiata tra la natura. Non so se avranno voglia di connettersi per pubblicare qualche foto su Facebook o Instagram, ma se lo faranno ….. dovranno stare molto attenti alle invidie di chi invece sarà a casa e sognerà di poter un giorno scoprire questo paradiso in cui la gente quando si saluta si abbraccia!!!

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com

Hotel, Sud America

Las Ventanas al Paraiso

Cabo San Lucas, Baja California

I colori del Messico, gli spazi infiniti della California, la natura urlante di un pezzo di terra che quasi si stacca da un intero continente…la Baja California. Un sogno ad occhi aperti che si svela reale trovandocisi in mezzo. Strade che portano verso paesaggi sconfinati, terreno brullo ma ricco di scoperte, una natura selvaggia che lascia senza fiato, balene che scelgono la Baja California come loro casa per certi periodi dell’anno. Un infinito che lascia spaesati, perché in Baja California ti perdi per poi ritrovarti. Una regione in cui per chiunque ami la natura, la pesca e lo snorkeling, una volta nella vita ci deve andare. Una penisola, lunga ben più di milleottocento chilometri delimitata da oltre tremilaseicento chilometri di costa, che lentamente si allontana dei suoi vicini Messico e California per manifestare la sua individualità.

Infinity Edge Pool

All’estremo sud di questa regione c’è un luogo chiamato Los Cabos (fatto da Cabo San Lucas e San José del Cabo). Area di vacanza e di relax, di divertimenti e di scoperte di nuovi mondi. Area in cui c’è il sole per trecentocinquanta giorni all’anno e il clima regala una vacanza praticamente perfetta sempre. E qui, affacciato sul Mar di Cortez nel punto in cui quest’ultimo si incontra con l’Oceano Pacifico, adagiato sua spiaggia meravigliosa, c’è uno dei resort più esclusivi al mondo si dalla sua apertura a fine anni novanta. Un resort riconosciuto a livello internazionale da premi più importanti come il Five Diamond Award e il Top Resort in Messico da TripAdvisor Travellers’ Choice Award, e inserito nell’autorevole circolo Platinum di Condé Nast Traveler nella Gold List dei Top Hotel del mondo.

Cabana on the beach

Firmato Rosewood Hotels & Resorts, Las Ventanas al Paraiso diventa uno dei migliori resort in cui poter andare una volta nella vita. Per celebrare le sue caratteristiche principali si fa chiamare nell’unico modo possibile…una finestra sul paradiso. Las Ventanas al Paraiso diventa un rifugio di lusso impeccabile per chi voglia concedersi un viaggio in Baja California.

Main Pool

Arredi originali fatti a mano da artigiani messicani, telescopi in ogni stanza per ammirare le stelle la notte, incredibile Spa olistica con trattamenti di altissima qualità a cui partecipano le celebrità di ogni dove, una cucina succulenta e il bar che offre il miglior tequila della zona e una cantina in cui riposano ben tremilacinquecento bottiglie di vino, un’incantevole natura fatta di acqua cristallina e panorami desertici suggestionanti,…questo è solo una piccola parte di quello che Las Ventanas regala ai suoi preziosi ospiti.

Sea Grill Restaurant

Una settantina di camere che fondono lo stile messicano a quello mediterraneo sono circondate da piscine a sfioro, bar e patii sul mare. Ogni suite guarda all’infinito del mare, ha un proprio maggiordomo personale e contiene caminetti e jacuzzi per il relax totale.

Junior Suite

Terminate da poco, al Las Ventanas si possono trovare anche ville di lusso che diventano un rifugio privato in Paradiso…a pochissimi passi dal Mar di Cortez sono nate per chi ha il desiderio di staccarsi dal resto del mondo per godere di quell’energia positiva che la Baja California trasmette ad ognuno la visiti. Ville con un’ambientazione ultra-luxury per far vivere un’esperienza totalizzante senza precedenti, spazi che si confondono tra interno ed esterno, maggiordomo dedicato per realizzare come il genio della lampada ogni desiderio, pasti serviti direttamente al tavolo del patio per godere del massimo della privacy.

Beach Front Suite

A prescindere dalla scelta di una villa o di una suite, come pausa dal sole o dalle avventure un ospite del Las Ventanas potrà rilassarsi in Oasi del Deserto: la prestigiosa SPA che diventa un santuario del benessere.

Infinity Pool

Sport acquatici, pesca, tennis, equitazione, golf esclusivo, escursioni in barca o in jeep o a piedi; ma anche beach cinema, ovvero la visione di un film in spiaggia,…sono solo alcune delle cose che si possono fare al Las Ventanas, oltre che, ovviamente, godersi delle giornate irripetibili nel lusso elegante di un resort inimmaginabile.

Villa Pool

Se si è alla ricerca di cosa significhi il paradiso….basta andare quì per scoprire che esiste una finestra che guarda direttamente a lui.

www.rosewoodhotels.com/las-ventanas-los-cabos

Sud America, Viaggi

Perù

VIVA_GRANJA_m_002373

Il Perù è in grado di cambiare la tua visione delle cose.
Un agglomerato di ecosistemi contrastanti che culmina con una cittadella Inca sospesa tra storia e magia.

Ricordo quando leggendo Hernàn Huarache Mamani sia esploso in me il desiderio quasi compulsivo di trovarmi, come Kantu, protagonista de La profezia della Curandera, al centro di Machu Picchu e ricordare un antico passato. Il Perù è uno dei viaggi che molti sognano di fare almeno una volta nella vita, per la sua spiritualità nascosta in ogni sua parte, per le vibrazioni energetiche che si è certi di sentire, per i suoi segreti che andando là si pensa di scoprire. Il Perù è una meta che non rappresenta solo un vacanza, rappresenta un viaggio in grado di cambiare la tua visione delle cose.

machu-picchu-animals

Ogni volta che mi si chiede di organizzare un viaggio in Perù, una parte di me prova una forte invidia. Invidia perché vorrei mettermi nella valigia dei miei clienti, nascondermi e partire con loro. Che magia poter osservare le linee di Nazca, che emozione passeggiare per l’antica Machu Picchu, che rivoluzione spirituale poter scoprire le Islas Ballestas, il lago Titicaca, il vulcano El Misti,…!

Ma parlando del viaggio, si dovrà portare in valigia, oltre a vestiti a cipolla, un bel po’ di curiosità, un po’ di interesse per la storia e tanto amore per i paesaggi sconfinati che si incontreranno. Un viaggio in Perù è fatto di città coloniali come l’antica capitale Inca Cuzco, di indios di montagna da cui si può ancora ascoltare la loro vecchia lingua quechua, scenari verdeggianti e montagne innevate, foreste pluviali che si scontrano con aree desertiche e villaggi di pescatori, vulcani e un lago a quasi quattromila metri,…

Lago Titikaka

Il viaggio comincerà con Lima, capitale peruviana sovraffollata, caotica, rumorosa e spesso circondata da una coltre di umide nubi. Qui si visiteranno il Museo Nacional de Antropologia y Arquelogia con i ricordi di un Perù preistorico, le chiese di San Francesco e Santo Domingo, un’infinità di piazze con meravigliosi edifici coloniali tra cui Plaza de Armas.

VIVA_PAGO_m_000924

Dopo questo primo assaggio peruviano il viaggio proseguirà verso la penisola con Paracas per la visita delle vicine Islas Ballestas e le mistiche linee di Nazca, immensi disegni risalenti al 900 a.C. Si partirà poi alla volta di Arequipa passando per la Panamericana. Qui, alla città bianca, perché costruita in pietra vulcanica, si andrà alla scoperta di viali coloniali costituiti da antiche case oggi musei e gallerie, si alzerà lo sguardo e si potrà ammirare il maestoso vulcano Mitsi, si farà un’escursione per visitare il canyon più profondo del mondo, il Colca Canyon. Si vedrà poi da Puno un lago, tra i più famosi, il Lago Titicaca. Ad un’altezza di 3820 metri è il lago navigabile più grande del nostro pianeta.

Cuzco

Con un volo interno si raggiungerà Cuzco, una delle città più antiche del Sud America. Qui gli Inca gridano ancora e le loro voci si sentono nelle vie e nelle strade, alcuni abitanti parlano ancora quechua. Scoprire i musei, le cattedrali, i reperti storici e i siti di questa città sarà un susseguirsi di emozioni indescrivibili. Se poi si è letto Mamani….non ci saranno parole per descrivere lo sconvolgimento interiore che si proverà potendo vedere con i proprio occhi quello che si è scovato nelle sue pagine. Inoltre, è proprio da Cuzco che si raggiungerà Machu Picchu, forse uno dei motivi per cui si va in Perù. Credo sia inutile provare a trovare le parole per descrivere questa città perduta degli Incas, bisogna andare a vederla per capire cosa è in grado di far provare nel profondo questo luogo sospeso tra storia e magia. Un santuario che si estende da Urubamba a Cuzco, dominato da un innevato monte di seimila metri. Questa città Inca è una sfida che l’uomo ha lanciato nei confronti della natura, sfidandola e beffeggiandola, costruendola, come disse la studiosa Alfonsina Barrionuevo, sospende i propri palazzi ed i propri templi sul granitico canyon di Urubamba, a penzoloni sul fiume.

Machu Picchu

Per concludere questa brevissima introduzione ad un viaggio in Perù, mi concedo il lusso di utilizzare le parole di Antonio Raimondi…

…la sua proverbiale ricchezza, la varietà del suo territorio, che sembra riunire in sé nelle sabbie della Costa gli aridi deserti dell’Africa, nelle vaste Pune le monotone steppe dell’Asia, nelle alte cime della Cordigliera le gelide regioni polari e nelle folte selve della Montaña la fervida e lussureggiante vegetazione tropicale, m’indussero a preferire il Perù come campo d’esplorazione e di studio.

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com

Hotel, Sud America

HOTEL SANTA TERESA

Rio de Janeiro, South America

Pace e tranquillità in una delle metropoli più caotiche.
Un boutique hotel di lusso in una zona alternativa di Rio,
il cuore del vecchio centro storico di Santa Teresa.

Lontano dalla confusione di Copacabana che da qui si vede dall’alto, il Santa Teresa ha riaperto i battenti come boutique hotel di lusso a Rio de Janeiro dopo tre anni di attenta ristrutturazione. Un tempo magione coloniale, oggi l’hotel offre un rifugio chic ed elegante per chiunque cerchi pace in una metropoli caotica quale Rio.

Piscina

 

Con una spettacolare vista su Rio, dall’Hotel Santa Teresa si può partire per tutte le escursioni come Guanabara Bay, Corcovado, Tijuca Forest, le spiagge e il centro. Un albergo affascinante e pittoresco, circondato da antiche case coloniali, musei, atelier di artisti e dall’ultimo tratto rimanente della tramvia di Rio. Il santa Teresa rappresenta l’autentica Rio, un luogo dove i grattacieli e il traffico sono sostituiti da tetti, strade di ciottoli e un’esuberante natura.

Bar Lounge

 

Mantenendo lo stile coloniale di un tempo, tutte le quarantaquattro camere e suite, il ristorante, la lounge, la Spa e le aree comuni sono state ricreate utilizzando materiali come legni tropicali, ardesia nera e dorata e piastrelle portoghesi. Mobili di lusso e originali pezzi di antiquariato creati da rinomati designer brasiliani, evocano un design innovativo e tropicale. In tutto l’hotel, si trovano articoli di artigianato amazzone, Parà e Minas Gerais. Con un paesaggio di quattromila metri quadrati di giardini tropicali, il Santa Teresa regala un senso di tranquillità e armonia con la natura, il comfort e l’eleganza di un design unico.

Bathroom Loft

 

Tutte le aree del Santa Teresa risvegliano i sensi, dai labirinti dei corridoi alle scale di legno che portano alle stanze riempite con aromi di caffè, fino alla lounge dove si possono gustare cocktails nella terrazza all’aperto all’ombra di alberi secolari. Nell’area della piscina semi olimpionica c’è una vista panoramica sulla città che lascia senza fiato. Nel casual e sofisticato ristorante Térèze, si può gustare la miglior cucina contemporanea brasiliana e oltre duecento etichette dei migliori vini.

Il Santa Teresa promette ai suoi ospiti un’esperienza di lusso senza pretese. Un’esperienza autentica e di charme, semplicemente unica.

Room

 

Le camere di questo innovativo albergo fondono elementi naturali con le ultime tecnologie del comfort. Arredate con uno stile unico ed elegante, i mobili sono di nobile legno tropicale, i bagni arredati con arredi di arnica nera e creazioni dei più famosi designer brasiliani come Sergio Rodriges, Studio Vitty e Rock Lane che garantiscono un design unico, chic e sofisticato. Ognuna di esse offre una vista unica: dai tetti delle case coloniali della zona, ai giardini tropicali che circondano l’hotel. Dalla propria camera se si guarda in basso si vede la spettacolare catena montuosa che sovrasta la vivace Rio, se si guarda in alto si vede una figura che abbraccia la città con la sua imponenza: il Cristo Redentore. Letti paradisiaci corredati con lenzuola di lino e cotone, balconi panoramici e arredamenti di lusso fanno di ogni suite un’esperienza da vivere per chi cerca un modo alternativo di viaggiare.

Verande delle camere

 

Ogni dettaglio al Santa Teresa è stato creato per garantire una fusione tra chic e design moderno, tra comfort e lusso, tra natura e modernità.

Lobby

 

Partire per una vacanza di piacere o di lavoro a Rio regala trepidazione, scoprire la vista di Copacabana e Ipanema dall’alto ai piedi di un Cristo regala commozione, ritrovarsi in mezzo a milioni di persone a ballare la samba tra carri in festa di carnevale regala eccitazione, concedersi un soggiorno al Santa Teresa regala un’emozione in grado di coronare il tutto.

www.santa-teresa-hotel.com

Sud America, Viaggi

BAJA CALIFORNIA

Un infinito che lascia spaesati, persi.
Perché in Baja California ti perdi, per poi al ritorno ritrovarti.
Un viaggio unico, indimenticabile.
Un viaggio fly & drive in un luogo caratterizzato da contrasti e contraddizioni.

mare

Contrasti e contraddizioni. Sulla costa, infinite spiagge di sabbia bianca, baie tranquille e scogliere imponenti; nell’entroterra, un deserto arido e una natura solitaria. La Baja California è un susseguirsi di paesaggi inaspettati, luoghi in cui nascondersi e fuggire, per essere dimenticati o per dimenticare, o anche solo per fuggire dalla stressante vita che ci condiziona. Una lunga fascia di terra bagnata dalle acque del Pacifico che parte dalla fine della California e si protende verso il basso.  Mille e settecento chilometri tra l’estremo nord di Tijuana all’estremo sud di Los Cabos.

balena2

Molti clienti conoscono questa regione del nostro Pianeta, molti altri ne hanno sentito parlare e vorrebbero saperne di più. Ad ogni modo, il miglior modo per far loro scoprire la Baja California è organizzare un viaggio fly & drive. Che sia con una guida o senza dipende dal desiderio dei miei clienti e dalle loro caratteristiche. Ad ogni modo un viaggio in Baja California regalerà loro emozioni talmente forti da restarne paralizzati. Immobili, di fronte a una natura sorprendente, a una fauna spettacolare. Il loro viaggio comincerà dal nord, da Tijuana, città di confine con la California degli Stati Uniti. Una netta linea di demarcazione: da una parte il buono, dall’altra il cattivo. Da una parte le leggi e il conformismo, dall’altra l’illegalità e l’individualismo. Per i miei clienti più avventurosi, il viaggio sarà con il noleggio di un’auto, magari una Dodge o una Jeep Patriot. Partendo da Tijuana, scopriranno un luogo dove le “montagne nuotano nel mare”, la Bahìa de Los Angeles. Visiteranno la cittadina di Ensenada se ameranno la pesca d’altura o Catavina se invece preferiranno il deserto di cactus. Andranno alla laguna salata Ojo de Liebre a cercare la balena grigia, soggiornando in una cittadina di confine tra la Baja California del Nord e quella del Sud: l’Isola del Guerrero Negro. Potranno da quì prendere un piccolo aereo per Isla Cedros e scoprire una fauna insolita caratterizzata da foche elefantine e otarie, o il cervo dalle grandi orecchie ormai in via di estinzione.

foto 2

Posada de las Flores, Punta Chivato

Proseguendo verso il Sud, passeranno per una Missione Gesuita risalente al millesettecento a San Ignacio, per avvistare le balene e scoprire l’arte rupestre precolombiana. Il loro fiato si bloccherà davanti allo spettacolo delle baie di Bahìa Conceptiòn e Mulegé. Ma prima, il loro percorso li porterà a Punta Chivato, a la Posada de las Flores, un resort circondato da acque cristalline in un’oasi di pace, natura e mare. Solo ventisei camere per giornate in mountain bike, kayak o maschera e pinne.

Baja Camp, Isla Espiritu Santo

Per rilassarsi faranno un bagno nelle acque caraibiche di Isla Colorado, nuotando con leoni marini. Sulla via di La Paz, ormai a sud della Baja California, si fermeranno in un’isola incontaminata, totalmente disabitata fatta solo tende sulla spiaggia, canne da pesca e canoe. Riserva naturale che si raggiunge con un’ora di barca da La Paz: la Isla Espiritu Santo. Insenature orlate da spiagge bianchissime solo per per sentirsi parte di una natura incombente, per dormire la notte sotto le stelle in un silenzio sconcertante che ti penetra nelle ossa e ti rimane addosso come una macchia indelebile. Quì si appoggeranno al Baja Camp e appoggeranno le loro valige in una delle cinque tende stile safari.

Esperanza, an Auberge Resort, Cabo San Lucas

Per completare questo itinerario “verticale”, dopo millesettecento chilometri si faranno coccolare in un resort tra Los Cabos (Cabo San Lucas o San José del Cabo).  Paradisi per pescatori e sub, ma anche per i festaioli. Un luogo carico di fascino di una storia antica, fatta di pirati e sapori coloniali. Per confermare, come sempre, le contraddizioni che caratterizzano la Baja California. Un piccolo paradiso in questa parte estrema Sud del viaggio, lo troveranno a Esperanza, an Auberge Resort, piccolo hotel in stile coloniale con una superba vista sul Mar di Cortez. Oppure, sceglieranno di concedersi il massimo e soggiorneranno al Las Ventanas al Paraiso di Cabo San Lucas, resort firmato Rosewood.

Las Ventanas al Paraiso

I miei clienti torneranno a casa con la memoria della reflex ormai esaurita, la pelle dorata, la salsedine ancora tra i capelli e i piedi scuri per non aver mai messo le scarpe. Verranno in agenzia da me e guardando i loro occhi capirò di aver regalato loro un sogno dal valore inestimabile, un ricordo indelebile che li riporterà a me ogni volta che vorranno sognare ad occhi aperti per rivivere quelle emozioni che solo la Baja California può regalare. E io sarò felice, avrò realizzato il mio di sogno: esaudire quelli degli altri!

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com

Sud America, Viaggi

LOS ROQUES

Per chi ama il mare, per far innamorare chi non lo ama.
Per tutte le stagioni, per tutte le durate. Per staccare la spina e immergersi in un luogo di sola natura.
Per vivere giornate pensando solo a stare bene, a contatto diretto con il mare.
Los Roques: per chi ama amarsi.

Un arcipelago di isole al largo delle coste del Venezuela, a soli trenta minuti di volo da Caracas. Oltre cento isole, cayos e formazioni coralline di straordinaria bellezza, Los Roques è il parco nazionale più grande dei Caraibi, creato negli anni settanta per proteggere un ecosistema marino di straordinario valore. Essendo parco naturale, non è colpito dal turismo di massa e si devono rispettare regole precise per non danneggiarlo.

Spiagge talmente bianche che fanno quasi male agli occhi, mare turchese come i colori di un sogno, vita esclusivamente di mare a contatto con un mondo nuovo e insolito. Giornate trascorse in barca per raggiungere le isole vicine, tuffi e spiaggiate in luoghi deserti e incontaminati, pic nic per pranzo all’ombra di un ombrellone improvvisato. Per un viaggio a Los Roques in valigia bastano due costumi, un paio di infradito, qualche pareo e un cappello. Perché a Los Roques quello che serve è solo dentro di noi, nel nostro cuore.

Quando un cliente entra in agenzia chiedendomi di realizzare il suo desiderio di staccare la spina, andare lontano e vivere solo il mare, il mio primo pensiero vola quì. Un volo su Caracas, una notte (per forza) di appoggio a Caracas e poi un voletto per Gran Roque, l’unica isola abitata di Los Roques. Un soggiorno che può variare da poche a tante notti, a seconda di quale sia la posologia prescritta per la cura di relax di cui ha bisogno. Il luogo che sceglierò per il soggiorno del mio cliente sarà sicuramente (direi per forza perché è l’unica soluzione) una posada, ovvero una vecchia casa di pescatori locali ristrutturata. Le posade hanno pochissime camere ed offrono tutte un servizio molto semplice, ma con attenzione ad ogni minimo dettaglio. Si fa colazione e cena in posada, seduti al tavolo con gli altri clienti e magari anche con il padrone, per conoscersi e scambiarsi racconti di pezzi di vita. Questo viaggio gli regalerà una sensazione di profonda tranquillità, si rigenererà e entrerà in contatto con se stesso tramite la natura. Le giornate trascorse in questo viaggio saranno caratterizzate da partenza in barca la mattina con rientro la sera alla scoperta ogni giorno di un’isola diversa.

Ciò che vedrà intorno a sé saranno spiagge bianchissime, distese sconfinate di mare infinito intervallate da lingue di terra bianca e verdissima, colori di una tavolozza che dipingono Los Roques come lo farebbe Michelangelo. Si immergerà con una maschera e un boccaglio in acque cristalline alla scoperta di una fauna sommersa che vive serena. Si addormenterà su un’amaca con il libro che gli cadrà dolcemente sul petto, e dondolando sognerà la giornata appena trascorsa.

Dopo cena berrà una birra o un digestivo su un enorme cuscino della terrazza della posada, sotto le stelle, e si confiderà con gli amici appena conosciuti. Potrà essere in viaggio con qualcuno, o con nessuno; in ogni caso, non sarà mai solo. Se amerà il mare, si innamorerà ancora di più; se non lo amerà, scoprirà che non c’è nulla di più bello al mondo. Se amerà il mondo sommerso farà immersioni quotidiane tra banchi di coralli, mangrovie e distese di piante marine; se non lo amerà, proverà a fare snorkeling e capirà che fino a quel momento la sua vita non era completa.

Posada Caracol

La struttura che sceglierò per lui sarà La Posada Caracol, piccolissima con sole quattro camere, una delle poche ad essere direttamente sul mare. Ogni camera è costruita con materiali naturali e stoffe ricamate a mano. La posada ha una veranda che arriva fino al mare con ombrelloni e lettini per il relax. Il soggiorno quì sarà la scelta ideale per unire natura a riposo degli occhi in un contesto semplice ma raffinato, vorrà dire privacy totale e rigenerarsi.

Posada Caracol

Un’alternativa sarà la Posada Malibu, che dopo essere stata ristrutturata è stata considerata una delle più belle di Los Roques per la sua eleganza e il suo colore bianco che domina tutto l’arredamento. Ha solo dieci camere ognuna differente dall’altra. Il soggiorno quì sarà perfetto per vivere a pieno ritmo stanco la vita di mare.

Posada Malibu

Questo viaggio resterà nella memoria del mio cliente, e quando tornerà vedrò il suo viso cambiato. Lo vedrò più rilassato, più riposato. Vedrò degli occhi innamorati, innamorati del mare. Lui mi ringrazierà e io avrò realizzato il mio desiderio: realizzare il suo!

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com

Sud America, Viaggi

RIO DE JANEIRO

Una vacanza a ritmo di samba in una città abbracciata dal Cristo Redentore che ti pervade l’anima.
Sorrisi, sole, mare, spirito carioca e divertimento nella città dei Mondiali 2014.

Con l’avvicinarsi dei Mondiali del 2014, molti clienti mi vengono a trovare e mi chiedono di poter visitare in anteprima uno dei luoghi che ospiterà l’evento più atteso dell’anno. Mi chiedono di andare a Rio de Janeiro! Rio: una città frenetica, sfavillante, eccentrica, danzante, sempre in fermento, solare, divertente e soleggiata…una città che una volta nella vita va assolutamente visitata! Con la nuova rotta di Alitalia che ci collega con un volo diretto da Roma, Rio sta diventando sempre di più una destinazione da vivere.

Taxi nelle strade notturne di Rio de Janeiro

Atterrati all’aeroporto Galeao, ad aspettarli fuori dagli arrivi ci sarà una guida a loro disposizione pronta ad accompagnarli nell’hotel prescelto. Questa, li farà subito sentire a casa. Li pervaderà della sua energia carioca come un’onda invadente, il suo sorriso resterà stampato come prima immagine della Ciudade Maravilhosa nelle menti dei miei clienti. Comincerà a parlare loro di come questa città sia in continua ascesa e miglioramento, di come non sia vero che le favelas sono un mondo da cui stare lontani, ma un modo di vivere. Il suo accento particolare con una voce carica di forza e solarità li farà innamorare a prima vista di questa metropoli abbracciata da un Cristo. Nel tragitto per raggiungere l’hotel, passeranno tra palazzi alti cinquanta piani ultramoderni, casette basse e senza tetto, giardini rigogliosi e luoghi fatiscenti. E piano piano cominceranno a sentire l’odore delizioso della salsedine che si farà spazio nello smog della città. Si dirigeranno verso una delle due zone di Rio più famose: Copacabana e Ipanema. Copacabana, quella famosa che tutti conosciamo; e Ipanema, quella delle infradito e della canzone della ragazza.

Copacabana Palace

Trascorrere una vacanza a Rio potrebbe prevedere un viaggio in Brasile, ma non basterebbe un post. Quindi in questa sezione mi concentro maggiormente solo su ciò che è Rio. I miei clienti che sceglieranno questa favolosa città come meta per i loro giorni di vacanza, saranno seguiti dalla stessa guida “carioca” che li ha accolti. Li porterà a fare un giro della città storica, da monasteri a palazzi imperiali, da cattedrali al museo nazionale delle Belle Arti, dal giro in metropolitana alle vie vecchie che ancora trasudano colonialismo.

Una mattinata sarà dedicata alla visita più spettacolare della città, che regala uno sguardo dall’alto in cui poter ammirare Rio in tutte le sue caratteristiche, che per arrivarci devi prendere un trenino rosso che passa in una foresta, che quando arrivi in alto e guardi giù ti senti il re del mondo, e che quando sali quelle scalette svolti a destra e ti accorgi di quanto può essere potente la fede di un uomo. Ti accorgi che di fianco a te hai una statua di trentotto metri che guarda in basso con le braccia aperte: il Cristo Redentore. Lo vedo da tutta Rio se guardi in alto, ti senti protetto e accolto ogni volta che alzi la testa e ti rendi conto di dove sei. E’ l’immagine più popolare del Brasile, è un’immagine che resta nel cuore, un’immagine che ti ti apre la mente, un’immagine da ricordare.

Cristo Redentore

Un pomeriggio, sarà invece per la salita sul Pan di Zucchero, un monte a forma di panettone che guarda la spiaggia di Copacabana. Arrivati in alto tramite una teleferica, sul secondo highlights più bello della città, si può guardare giù e vedere uno spettacolo mozzafiato: il panorama di Copacabana dall’alto.

I restanti giorni i miei clienti potranno girare le zone sul mare da soli, o prendere un taxi e farsi portare a fare shopping, o chiedere alla guida di poter visitare una delle infinite altre attrazioni di questa magica città. Oppure potranno rilassarsi sulla spiaggia bevendo una fresca Caipirinha! Potranno camminare sul lungo mare il cui marciapiede passa da quadrati a segni ondulati quando si arriva nella zona di Copacabana, a ricordare le onde del mare! Potranno a fine giornata camminare nelle vie a rito di samba e divertirsi fino al mattino.

Rio Scenarium

Una sera potranno andare a bere un superlativo cocktail al famoso Rio Scenarium e muoversi danzando in un locale che li porterà indietro ai primi del Novecento. Se saranno più avventurosi, potranno sorvolare la città a bordo di un deltaplano e vivere un’emozione irripetibile!

Dove far alloggiare i miei clienti? Questo non è un problema a Rio, perché ci sono alcuni tra gli hotel più belli del mondo! Uno di questi è firmato Orient Express e si chiama Copacabana Palace. L’eleganza fa da padrona in questa struttura costruita nei primi del Novecento, il primo grande hotel del Sud America. Una spa d’eccezione, una piscina per il relax e un arredamento in grande stile. Un soggiorno in quest’hotel regalerà momenti unici, come se si tornasse indietro nel tempo a vivere la vita degli antichi coloni.

Rooftop del Fasano, Rio de Janeiro

Rooftop del Fasano

Non da meno è il Fasano, spettacolare hotel in una posizione unica direttamente sulla spiaggia. Arredamenti moderni e high tech creano spazi che uniscono il moderno al lusso di un tempo. Camere e suite uniche con viste spettacolari da pareti fatte di vetrate. Un roof top con infinity pool che guarda sulle montagne circostanti e scovrasta Rio. Un lounge bar in cui godersi il rientro in hotel con un aperitivo a guardare il tramonto.

Soggiorno particolare potrebbe essere quello di vivere un paio di notti in una zona diversa e turisticamente più atipica di Rio: la vecchia zona di Santa Teresa, arroccata su una collina con casette da film. Quì troviamo il Relais & Chateau Santa Teresa Hotel, antica fazenda coloniale oggi riadattata per ospitare i clienti più esigenti, in un ambiente raffinato che coniuga autenticità e design moderno. Giardini tropicali che guardano sulla Baia di Rio. Ogni stanza diversa dall’altra, costruite con legno jacaranda, cannella e fibre naturali.

Hall del Relais & Chateau Santa Teresa Hotel

L’ultimo giorno a Rio sarà per i miei clienti una ricerca sfrenata dell’ultima emozione da vivere prima del rientro a casa. Sarà frenetico e insonne come la città che li ospita. Non vorranno rientrare, vorranno restare. Restare per qualche giorno o per sempre. Perché Rio entra nel cuore. Non solo la città stessa, ma la carica dei suoi abitanti, la voglia di divertirsi, i fianchi che si muovono a ritmo di samba, la vita che sembra essere più bella e lo spirito che anima questa popolazione. Una vacanza a Rio è indimenticabile. E Rio, una volta nella vita almeno, bisogna viverla!

La maggior parte delle fotografie di questo post sono state scattate da me durante il mio viaggio a Rio de Janeiro!

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com

Sud America, Viaggi

MESSICO MAYA (YUCATAN)

Immagine 819

Un itinerario per tutti, per qualunque tipo di viaggiatore.

 Che tu sia un viaggiatore che ama fare gruppo, che tu sia un individualista da guida privata, che tu sia uno da solo biglietto e zaino in spalla, che tu sia uno da voglio la macchina e gli hotel poi giro per i fatti miei….il Messico è la destinazione che fa per te! Parlo del Messico Maya, il Messico facile da raggiungere perché collegato all’Italia da un volo diretto charterizzato. Quel Messico, che puoi vedere in una sola settimana di ferie, ti regala un viaggio emozionante tra città storiche, antiche superstizioni e siti archeologici da far perdere il fiato. E poi se sei uno di quelli ‘sì ok ma io voglio anche riposarmi con un margarita in riva al mare’ bhé, in Messico puoi farlo! E non puoi non considerarlo come destinazione da vivere almeno una volta nella vita!

Immagine 542

Un viaggio in Messico va bene per tutte le tasche, ti permette di scollegare la mente stressata dalla routine quotidiana e restare affascinato da un Paese con una cultura unica nel suo genere. Considerando, appunto, la parte del Messico chiamata ‘Yucatan‘, arrivi diretto a Cancun, città caotica piena di attrazioni. Da lì, il mio consiglio è quello di seguire un itinerario classico ma, se puoi e vuoi, fallo con la tua auto a noleggio! Là le strade sono perfette e le indicazioni sono meglio di quelle che abbiamo in Italia! Certo che per ottimizzare i tempi il meglio sarebbe avere una guida, ma se sei uno studioso della Lonely Planet e ti piace l’avventura, scegli questa soluzione!

Immagine 549

Da Cancun, dopo la prima colazione, parti in direzione di Chichen Itza, dove troverai la famosa Piramide dell’indovino che ti lascerà senza fiato. Chichen Itza, come molte destinazioni dello Yucatan, è una delle antiche città Maya per eccellenza. E il girovagare per le sue antiche resta è da lasciarci il fiato! Tappa molto consigliata, per dormire e magari mangiare qualcosa a base di margarita (siamo in viaggio e alla dieta ci pensiamo a casa eh), vai a Merida. Merida è una città con una storia alle spalle e per questo merita una visita almeno alla sua Cattedrale. Da lì vai a Uxmal, Campeche (e lì non perdere lo spettacolo che organizzano sulle antiche mura della città), a Palenque se riesci a guidare a lungo, per poi tornare verso la costa e andare …a Tulum (piramide Maya a picco sul mare adagiato su una spiaggia caribica da urlo).

lux1507po.90144_md

In questo itinerario, se puoi spendere qualche soldino in più, devi assolutamente soggiornare almeno una notte al Hacienda Puerta Campeche in camera superior. E’ un hotel situato nel centro storico della cittadina e ha solo 15 meravigliose camere con vista su una corte interna. Le soluzioni ideali per girare lo Yucatan, trovarsi a pochi chilometri dai punti di interesse e vivere lo spirito degli antichi coloni, sono soggiornare nelle Hacienda. Ce ne sono sparse in tutta la penisola e sono antiche case coloniali ristrutturate e riadattate a Bed & Breakfast. Per indicarne solo alcune: Hacienda Temozon, Uayamon, San José,…e infinite altre!

Immagine 466

Terminate le emozioni regalate dalla scoperta di questo territorio, puoi finalmente concederti qualche giorno di relax totale in una delle spiagge della Riviera Maya. Attenzione però, non tutti i punti della costa meritano. Se sei uno che ama la movida e vuoi perderti nei locali, discoteche e bar di un piccolo paesino su una lunga spiaggia vai a Playa del Carmen. E guarda che gioiellini si trovano, uno per budget low l’Hacienda Maria Bonita, e uno per budget medio-alto il Mosquito Blue. Se non ami la confusione ma vuoi starle vicino vai a Playacar che dista solo pochi chilometri (raggiungibile a piedi) da Playa del Carmen. Se invece sei uno come me, che vuole sole-mare-relax-libro…devi scegliere due soluzioni: Playa Maroma o Tulum. A Tulum il Be Tulum o il Villa las Estrellas, a Playa Maroma (anche se il portafogli si svuota un po’) il Maroma Resort & Spa firmato Belmond, solo 60 camere a pochi metri dalla spiaggia e un punto mare da fare invidia alle spiagge più belle del mondo!

ocan_1366x650_dining_el_restaurante06

Una volta tornato a casa, disfatto la valigia e tornato al tuo tram-tram, non potrai che guardarti indietro e ricordarti un viaggio meraviglioso. Ti verrà da sorridere, perché in Messico tutti sorridono e sono gentili. Ti verrà da commuoverti, perché ricordare la Piramide dell’Indovino di Chichen posso guardarti che ti farà scendere almeno una lacrima. Ti verrà da correre dal tuo agente di viaggio (perché ne hai uno eh?!) e abbracciarlo perché ti ha permesso di vivere un sogno. E se quell’agente sarò io…avrò portato avanti la mia passione: far sognare, far volare e far sorridere…facendo viaggiare!

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com