Browsing Category

Stati Uniti

Stati Uniti, Viaggi

CALIFORNIA Fly & Drive con un bimbo

monument-valley

Monument Valley

Due giovani genitori, un bimbo di due anni e un’auto alla scoperta dei luoghi più belli della California e dei suoi dintorni.
Tutto inizia e tutto finisce a San Francisco…passando per lo Yosemite, la Death Valley, la sfavillante Las Vegas, il Bryce Canyon, la Monument Valley, il Grand Canyon, Los Angeles e la costa californiana da Pismo Beach a Monterey.

Continue Reading

Stati Uniti, Viaggi

THE WEST OF U.S.A.

shutterstock_16007131

Un viaggio on the road che parte dalla bella San Francisco,
passa per canyon e valli sconfinate
per arrivare alla sfavillante Las Vegas.
Un viaggio on the road da vivere alla Kerouac…
…senza sapere dove tutto questo porterà…

Sono amici, quelli che questa volta mi hanno chiamato per aiutarli in una consulenza su un viaggio. Il viaggio dell’estate, del mese di agosto dove tutto costa tanto e le spiagge sono brulicanti carnai. Tutto inizia con una telefonata breve e incisiva “Siamo io e la mia fidanzata, vorremmo andare lontano, senza spendere troppo. Vorremmo scoprire nuovi luoghi, conoscere nuove persone, stare a contatto con la natura ma anche divertirci un pò”. I miei pensieri di dirigono immediatamente verso un’unica meta possibile per loro….la parte Ovest degli Stati Uniti.

inconfondibile-ovest_149612675-2000x550

Così comincia un viaggio che parte da San Francisco, la bellissima città diversa da tutte le sue sorelle statiunitensi, giovane, cosmopolita, anticonformista e ribelle. Si fermeranno a dormire in un hotel nella zona di Union Square o Fisherman’s Wharf. Trascorreranno almeno tre o quattro notti per scoprire questa metropoli californiana raccontata da Kerouac e Jack London, dipinta da murales che dagli anni trenta rendono i suoi muri i più fotografati al mondo, progressista, piena di musica e colore.

san-francisco

San Francisco Golden Gate

Il noleggio macchina…? No grazie! perché quì basteranno i cable car, i famosi tram, per permettere ai miei amici di raggiungere i punti principali della città. L’auto a noleggio, magari una bella mustang fiammante, la prenderanno dopo essere atterrati a Las Vegas con il volo da San Francisco. Da quì, il loro viaggio assumerà un sapore diverso. Si tingerà di natura spettacolare e paesaggi mozzafiato partendo in direzione della Navajo Nation Reservation ed entrando all’interno di un parco interamente gestito dai nativi americani…la Monument Valley. I loro occhi si perderanno all’orizzonte ammirando la terra piatta e pianeggiante interrotta a momenti da improvvise formazioni rocciose che si staglieranno rosse come il fuoco contro il cielo blu. Foto, foto e foto sono quelle che vorranno scattare in ogni momento del loro viaggio. Poi si compreranno un bel cappello e magari faranno una passeggiata a cavallo…ritrovandosi catapultati in quello che anni fa era il grande far west!

monument-valley

Monument Valley

Proseguiranno dopo un paio di giorni in direzione Grand Canyon: dopo quella africana, la più grande frattura del nostro pianeta, profonda oltre millecinquecento metri. Quì vento, acqua e ghiaccio si sono uniti insieme per creare uno dei più grandi spettacoli naturali che l’uomo possa mai ammirare. I miei amici si lasceranno travolgere dalle emozioni che questo spettacolo creerà nei loro animi, si sentiranno piccoli in confronto a tanta grandezza, si faranno coinvolgere da questa dirompente natura che entrerà nei loro cuori lasciando un segno indelebile nella loro memoria. Anche quì…foto, foto e foto saranno quelle che scatteranno cercando di imprigionare quelle immagini per sempre per non farle scappare.

grand canyon

Grand Canyon

Qualche giorno nel Grand Canyon per poi farsi tornare la voglia del contatto con la civiltà; troppe stelle nel cielo perché facciano venire quasi voglia di trovare un luogo dove da lì, non ce ne sono…sì, perché in valigia lei avrà messo anche un paio di tacchi e un abito di seta da sera, e lui una bella cravatta abbinata a gemelli porta fortuna. Vi chiederete perché proprio porta fortuna? Bhè…perché il loro viaggio proseguirà in direzione Las Vegas e là la fortuna sarà la loro migliore amica! Bellagio, sarà la parola d’ordine per le loro notti nella capitale del gioco, nella capitale della notte dove il giorno non esiste e la notte diventa regina.

las-vegas

Una città impossibile, che ospita al suo interno le città più belle del mondo. Una città fantasma che spunta dal nulla in mezzo al deserto per dare luogo al più grande spettacolo di luci che occhio umano abbia mai visto. Las Vegas per loro non sarà solo roulette e black jack, saranno anche locali e discoteche, spettacoli di tutti i tempi, vulcani che eruttano e antichi romani in divisa, contrasti e combinazioni di colori mai viste….Las Vegas sarà tanto, e sarà tutto. Sarà la ciliegina rossa sul loro viaggio che era cominciato con tanti dubbi e alla fine terminerà con un uno solo….ma perché non ci torniamo anche l’anno prossimo?

Fountains_bellagio

Bellagio

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com

Oriente, Stati Uniti, Viaggi

GIAPPONE & HAWAII TERZA PARTE: HAWAII

1

Hawaii

E la mattina atterreranno ad Honolulu e con una ghirlanda di fiori al collo usciranno dalle porte scorrevoli dell’aeroporto e respireranno un’aria diversa…un’aria intrisa di salsedine e di benessere, un’aria calda e rigenerante carica di energia che pervaderà la loro essenza facendoli sentire nel posto giusto al momento giusto. Un taxi li porterà all’hotel prenotato sulla spiaggia di Waikiki. Disfatte le valigie usciranno per conoscere questa città unica e incredibile. Si renderanno conto che alle Hawaii nessuno va di fretta,il tempo si fa più lento, tutti vivono in pace e con tranquillità. Si ritroveranno immersi in un’atmosfera particolare e guardando il mare che protegge la spiaggia con dei frangiflutti ammireranno una piscina naturale. In un attimo si farà sera e allora si perderanno a guardare milioni di fiaccole che illumineranno tutta Waikiki. Il giorno dopo lui proverà a fare surf, perché si sa che le Hawaii sono il paradiso dei surfisti. Miti e leggende locali raccontano che il sole rallenti quando passa sopra queste isole, e che l’energia di questo luogo regali coraggio ai surfisti per affrontare le onde più grandi. Il giorno dopo, di buon mattino,  sceglierà di stare con lei e di andare a scoprire qualcosa di magico e spettacolare…andranno ad Hanuma Bay, a un paio di chilometri da Honolulu, per nuotare in una baia naturale creata dallo sprofondamento di un cratere che ha lasciato entrare acqua di mare al suo interno…qui si godranno uno snorkeling impareggiabile!

690x380-Maui-Beach-01

Maui

Dopo qualche giorno trascorso nella grande Oahu si sposteranno verso la piccola Maui, quella in cui a mio parere ci sono le spiagge più belle. Ritireranno un’auto a noleggio fuori dall’aeroporto e cominceranno la visita di questa piccola grande isola percorrendo la meravigliosa Hana Road…oltre ottanta chilometri di strada che curva per seicentodiciassette volte srotolandosi attorno ad una montagna. Tanti saranno gli slarghi per potersi fermare e addentrarsi all’interno dell’isola che scopriranno essere un vero giardino botanico a cielo aperto.

hawaii-dance

Hawaii Dance

Dopo essersi goduti il mare selvaggio di Maui si sposteranno a Kauai: l’isola giardino. La più selvaggia di tutte le Hawaii. Tanto incontaminata che alcuni punti dell’isola li puoi raggiungere solo in barca o in elicottero. Tanto vergine che i produttori di Lost ci hanno girato gran parte della serie! A Kauai potranno scoprire il Grand Canyon hawaiano…mille metri di profondità in cui addentrarsi! Una giornata la trascorreranno in barca, a fare milioni di foto ad una scogliera che si getta nel blu del mare regalando uno degli scenari più suggestivi al mondo: fotograferanno la Na Pali Coast. Un’altra giornata la dedicheranno al trekking…percorreranno la Kalalu Trail che i nativi utilizzavano per andare oltre la montagna. Quì ammireranno paesaggi surreali, con una vegetazione impervia che copre ogni singolo centimetro quadrato della montagna. A bordo di un elicottero si immergeranno tra le nuvole che nascondono cascate che nascono dal nulla e si disperdono nel nulla. Nel pomeriggio prenderanno un kaiak e si addentreranno nell’isola trasportati dal Wailua River per raggiungere una cascatella.

kauai

Kauai

Se vorranno potranno poi spostarsi nella più grande delle isole Hawaii: Big Island. Solo due saranno le spiagge balneabili, ma scopriranno il Volcanos National Park. Ci arriveranno attraverso una strada che percorre la caldera di , il più grande vulcano attivo del mondo. Si ritroveranno nel posto più unico del nostro pianeta, ammireranno colate di lava densa che arriverà fino al mare. La notte su una barca si godranno uno spettacolo pazzesco guardando scendere questo fiume rosso nell’oceano creando un’atmosfera surreale da sogno.

vulcano-Kilauea-hawaii

Volcano Kilauea

Forse avranno qualche giorno in più o forse ci torneranno la prossima volta, ma potranno completare il viaggio andando a Lanai e Molokai. Lanai, un’isola minore perché sono solo due gli hotel grandi, gli altri sono tutti Bed & Breakfast…un paradiso per gli amanti del surf e del golf. Molokai, la meno sviluppata al turismo che esista, i locali vogliono preservare l’autenticità dell’isola e conservare i loro usi e costumi senza influenze esterne. Un mondo parallelo al nostro, in cui il tempo si è fermato a cinquant’anni fa. Dune di sabbia, tartarughe, foche e leoni marini che si spiaggiano a prendere il sole di fianco a te. Forse quì potranno anche scoprire un nuovo modo di vivere…una nuova filosofia, una nuova vita, una nuova interpretazione dell’esistenza, un contatto con il loro vero Io. Forse scopriranno l’Ho’oponopono. E allora continueranno a ripetersi…”Mi dispiace, Ti prego Perdonami, Grazie, Ti Amo“!.

maui

Maui

Quando consegneranno in aeroporto l’ultima auto a noleggio e si dirigeranno verso la fila del check in, guarderanno fuori le isole che hanno fatte parte del loro viaggio d’amore…sentiranno nostalgia e malinconia perché nulla di questo viaggio li avrà delusi. Si saranno lasciati emozionare da colori e profumi unici, in una natura che ha mostrato il suo lato migliore. Si saranno sentiti piccoli…al confronto con la sua forza ineguagliabile.

keep-calm-and-do-the-ho-oponopono-6

PRIMA PARTE: INTRODUZIONE

SECONDA PARTE: GIAPPONE

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com

Stati Uniti, Viaggi

New York

10313819_10200954502104754_3086407705296252634_n

Always LoVe

Di nuovo l’amico Ferruccio Simonazzi condivide con la Giraffa i suoi racconti di viaggio. Questa volta ci parla di New York…città che guarda dall’alto permettendoci di sognare con lui. 

Destination. New York
Date. 23/04/2014
Members.
F.L.

Experience NY
Se davvero avete voglia di sentire la storia della mia settimana a NY,  magari vorrete sapere tutto di quello che ho visto. D’altronde non ho nessuna voglia di raccontare di ogni attimo e Vi racconterò soltanto di alcune delle cose da matti che ho vissuto in quei fantastici giorni.   Ma prima di tutto voglio dirvi questo,   proprio mi piaceva tantissimo scendere lungo la Broadway fino a Time Square, l’avrò fatto 100 volte e ogni volta restavo sorpreso di fronte a ciò che sapevo che avrei trovato.   E proprio che il mio hotel era sulla 55° proprio all’angolo con la Broadway,  e da li era un attimo raggiungere a piedi Columbus Circle e quindi costeggiare sorridendo Central Park, e anche la 5 Av.  non era lontana, mentre per la Lexington e la Madison la camminata era un po più lunga.

1521734_10200939355366095_1829551771160098981_n

Detail of NY

Invece da Time Square bastano davvero 4 passi per arrivare a Bryant park un po nascosto dalla biblioteca   nazionale ma  un  vero incanto e da li, piu o meno vicino ad un chiosco che vende insalate si possono vedere sia l’Empire State Building che il Chrisler Building. Ma non pensiate che abbia mangiato solo insalate o cose del genere perché vi sbagliereste di grosso e di questo vi parlerò in altra occasione. Ma torniamo a quello che davvero è importante,  per andare nelle altre zone di Manhattan meglio prendere la Subway. Chinatown, Little italy e Soho sono praticamente attaccati divisi (o uniti) da una strada.

10253820_10200934646248370_636914751583030024_n

Ny

E in ogni altra città sarebbe un problema qui invece ha il suo bel fascino. Dal Greenwich Village a Chelsea anche se non sono vicinissimi ci si va a piedi,  sei hai 5 minuti ti fermi in un caffè e ne avevo proprio voglia ma per una ragione che non devo certamente scrivere qui non l’ho fatto e sono arrivato proprio all’inizio della HighLine giusto per ora di pranzo cosi  mi sono gustato la mia insalata nizzarda appena comprata li sotto al Chelsea Market, ma non fissatevi con l’idea che io viva di insalata.

10291840_10200955211602491_5945442543863915288_n

Broadway

Battery Park è ancora più  lontano ma da li parte il ferry per Staten Island ma soprattutto li nel Financial District c’è Wall Street e la Freedom  Tower.  Ma la cosa che proprio non ti puoi perdere è il 9/11 Memorial che davvero ti lascia senza fiato. A me il fatto che ci sono arrivato mentre pioveva mi è sembrata una bella cosa e forse li dovrebbe piovere sempre.

10170988_10200954502784771_4788039816261963443_n

Empire State Building

E poi invece il sole l’ho trovato sulla cima del Rockfeller Center e pensavo che quel momento lo sognavo da quando ero bambino e mi immaginavo Spiderman volteggiare sopra queste strade. Già. …strade… Non ricordo se ve l’ho già detto e non per vantarmi ma dal mio hotel sulla 55° st. potevo raggiungere facilmente ogni angolo della città perché era proprio camminando lungo quelle strade con quei nomi così famigliari che per qualche giorno mi sono sentito “a part of it”.  Ma se decidete di andarci o di tornarci non pensate a quello che ho scritto e se volete davvero un mio consiglio non dite niente a nessuno perché proprio agli altri potrebbe non interessare. Ed ecco tutto quello che ero disposto a raccontavi di questa prima settimana a New York.

10269426_10200945222592772_6712416824182350666_n

Not to forget…

Ferro, Aprile 2014

(Libera intetpret. in stile Il giovane Holden)

Oriente, Stati Uniti, Viaggi

GIAPPONE & HAWAII Seconda Parte: GIAPPONE

shutterstock_147744134

Mt Fuji – Autumn

Sarà primavera, con un Giappone colorato di rosa dalla fioritura dei ciliegi. Oppure sarà autunno, quando gli aceri si tingeranno di rosso. E allora questo viaggio partirà con un volo diretto su Tokyo. Già all’arrivo i miei clienti in viaggio percepiranno il contrasto esistente in questa magica nazione…la spiritualità delle antiche tradizioni che abbraccia l’avanguardia di una tecnologia innovatrice e sorprendente.

PRIMAVERA

Mt Fuji – Spring

I miei due innamorati scenderanno dall’aereo e saranno accolti da un corrispondente che li accompagnerà a ritirare i loro biglietti per il treno del Giappone…biglietti per una rete ferroviaria futuristica che in poche ore li porterà da una parte all’altra del Paese rendendo il tragitto un momento indimenticabile. Subito in hotel per lasciare le valigie, proseguiranno il loro primo giorno scoprendo uno dei ristoranti di cucina tradizionale giapponese a base di sushi e sashimi. Il mattino seguente si sveglieranno e si ritroveranno in una città che ha scavalcato i confini del tempo diventando la capitale mondiale dell’avanguardia e del futuro. Dall’architettura dei palazzi esterni, alcuni con un patrimonio storico inestimabile e altri contemporanei, ai musei che arricchiranno il loro bagaglio storico-culturale; dagli spettacoli di tradizione come il sumo o le arti marziali alle viuzze che sembrano essersi fermate ai tempi degli antichi samurai. Un giorno lo dedicheranno alla vista panoramica di un monte che in Giappone è simbolo di forza e potenza, un monte che si utilizza come metafora per un punto di arrivo di un percorso di vita personale: il Monte Fuji.  Quì si innamoreranno di nuovo, e si innamoreranno anche di Tokyo…

shinkansen2

Japan Rail

Trascorse le giornate nella capitale, prenderanno il treno in direzione di quel Giappone più tradizionale. Quel Giappone fatto di templi e monasteri, di casette con il tetto a punta che spuntano tra colline verdeggianti, di tradizioni immortali che ancora si respirano nella parte rurale del Paese. Si dirigeranno quindi verso Takayama con la sua vecchia città e le sue costruzioni caratteristiche. Faranno shopping a Takayama Jinya e il mattino seguente al mercato mattutino della cittadina. E magari quì, anziché dormire in un classico albergo opteranno per qualcosa di ancor più tradizionale…un ryokan. Per provare l’emozione di dormire su un futon, mangiare per terra appoggiandosi ad un tavolino basso, portando le scarpe tipiche delle geishe e aprendo le porte di stoffa ricamata facendole scorrere.

shutterstock_2742211

Japanese colors

Il giorno seguente si incontreranno con altri viaggiatori e a bordo di un pullman salperanno per Shirakawago. Campagna, colline, silenzio e pace saranno lo sfondo di questa giornata. In mezzo a questa natura mistica sorgeranno delle casette di legno con il tetto in paglia a punta a ricordare due mani giunte in preghiera. Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, Shirakawago rappresenterà una tappa fondamentale di questo viaggio che immortalerà un momento prezioso e memorabile. Al pomeriggio con lo stesso pullman si sposteranno verso nord per trascorrere un giorno a Kanazawa e scoprire una delle più belle città del Giappone. Giardini in fiore che gridano un inno alla vita circondando templi di culto e di fede, quartieri tradizionali dove ancora vivono gli antichi insegnamenti dei samurai, la via delle geishe con la loro casa per scoprire qualcosa in più su queste stoiche donne giapponesi,…Kanazawa sarà un momento di comunione con l’anima eterna di un Paese senza tempo.

SHIRAKAWAGO

Shirakawago

Il giorno seguente prenderanno di nuovo il treno proiettile e faranno capolino a Kyoto. Questa per loro sarà la tappa più lunga, perchè non basterebbe un mese per vedere tutto quello che questa strepitosa città ha da offrire. Chiamata anche Città dei Templi, Kyoto è una città che si è misticamente salvata dalle distruzioni della seconda guerra mondiale ed è stata così inserita nei siti protetti dall’UNESCO. Una città fondata nell’antico ‘700 divenuta poi capitale, oggi conserva i più bei giardini zen di tutto il Giappone, tra cui il sorprendente tempio Ryoan-ji. Kyoto sarà per loro una città da respirare e vivere nel suo intimo più profondo, regalerà loro emozioni uniche e indescrivibili con il solo uso della parola. Una notte di quelle che trascorreranno a Kyoto una la faranno in un ryokan di lusso, perché il ryokan se non è un’esperienza di lusso rischia di essere un’esperienza orribile e devastante. E allora dormiranno in una delle suite dell’Hiragiya Ryokan cenando a lume di candela su un tavolino basso, mangiando sushi e bevendo sake.

HIRAGIYA RYOKAN

Hiragiya Ryokan, Kyoto

Da Kyoto si addentreranno verso una parte particolare del loro viaggio, si può dire che si concederanno una o due giornate molto speciali. Perché saliranno le pendici di un monte chiamato Koya e varcheranno le porte di un vero e proprio templio buddista che apre le porte ai turisti per permettere a tutti di conoscere la loro vita. Dormiranno su dei futon e respireranno il tradizionale spirito del Giappone, alloggeranno al Fukuchi-in. Niente lusso e nemmeno comodità, avranno il bagno in comune con altri ospiti per imparare la condivisione. Niente abiti eleganti o scarpe con i tacchi, vestiranno semplicemente per imparare l’umiltà. Niente cibi ricercati o bevande alcoliche saché a parte, perché impareranno la sobrietà e il rispetto. Si sveglieranno all’alba con una campana suonata dai monaci buddisti residenti e li accompagneranno nelle loro preghiere. Mangeranno a tavola con loro piatti esclusivamente vegetariani. Utilizzeranno questi momenti per ritrovare la pace interiore e l’equilibrio perso a causa di stress e mondanità.

TEMPLE KINKAKUJI

Kinkakuji Temple

Il loro viaggio d’amore proseguirà poi alla visita di una triste parte di questa nazione, ma che servirà per rendere completo questo viaggio. Andranno ad Hiroshima, per visitare il museo della guerra e i resti indelebili di quello che è stato uno degli sfregi più grandi che l’essere umano abbia mai fatto. Da Hirshima andranno in un luogo mistico…andranno su un’isoletta di fronte che gli farà provare sensazioni speciali. Myiajima, l’isola in cui uomini e dei convivono pacificamente, è un tempio a cielo aperto in cui le bellezze naturali si uniscono alla spiritualità di templi religiosi. Quì soggiorneranno in un ryokan per vivere in comunione con lo spirito di questa magica isola.

shutterstock_21567553

Spring Flowers

Da Miyajima prenderanno nuovamente il super treno che li porterà ad Osaka per prendere un volo che li porterà nella seconda parte del loro meraviglioso viaggio. Un volo diretto su un’altra isola spettacolare…un volo diretto su Honolulu. A bordo dell’aereo durante il decollo, guarderanno dal finestrino quella terra che da lì sembrerà piccola, che avrà lasciato nei loro cuori un grande segno incancellabile. Ricorderanno per sempre questo viaggio perché avrà modificato una piccola parte dentro di loro che con il passare dei giorni li renderà migliori.

…….to be continued……..

TERZA PARTE: HAWAII

PRIMA PARTE: INTRODUZIONE

Oriente, Stati Uniti, Viaggi

GIAPPONE & HAWAII Prima Parte: INTRODUZIONE

images

Un viaggio d’amore tra isole indimenticabili.
Tra modernità e natura, tra spiritualità e paradisi.
Un viaggio  per chi vuole conoscere, esplorare e scoprire le meraviglie della Terra,
da quelle regalate da madre natura a quelle costruite dall’uomo.

Quando sentiamo la parola Giappone subito la nostra mente si avvia verso alcune immagini di modernità e avanguardia che si scontrano con altre di spiritualità e misticismo. Non sappiamo bene come definire questa gigantesca isola in cui dimora una grande Nazione con una storia millenaria. Un viaggio in Giappone è uno di quei viaggi che una volta nella vita vanno fatti. Un viaggio in Giappone è capace di restare impresso indelebilmente nella nostra mente, caricando la nostra anima non solo di ricordi ma anche di insegnamenti dati da una civiltà che cresce portando rispetto e riverenza per ogni essere umano. In Giappone le persone ti guardano e ti sorridono, in qualunque luogo pubblico tu entri vieni accolto come se fossi un imperatore.

images (1)

Hawaii

E allora perché, soprattutto se si tratta di una viaggio d’amore come una luna di miele, non unire a queste sensazioni la scoperta di altre isole che sono di per sé un paradiso terrestre? Perché bisogna sempre desiderare il meglio nella vita. Per chi non ha bisogno di una spiaggia immacolata in un soggiorno di totale nullafacenza, ma desidera continuare a scoprire le meraviglie del nostro pianeta noleggiando un auto e perdendosi in una natura selvaggia che diventa amica dell’uomo, le isole Hawaii sono il perfetto proseguimento di un viaggio meraviglioso.

giappone

Spring in Japan

L’unione di Giappone e Hawaii nasce come un viaggio di nozze tra i più belli. E’ un viaggio per una coppia di innamorati che ama l’avventura e la scoperta, che non desidera restare immobile ad aspettare che le giornate di un viaggio fluiscano, ma che vuole andare incontro ai momenti della vacanza per viverne ogni istante assaporandolo fino alla fine. Di certo non va bene per chi vuole il relax totale che solo una bianca spiaggia bagnata da un mare calmo e turchese è in grado di dare. Questo viaggio va bene per chi vuole conoscere, esplorare e scoprire le meraviglie della Terra.

……..to be continued………

SECONDA PARTE: GIAPPONE

TERZA PARTE: HAWAII

Stati Uniti, Viaggi

STATI UNITI: PARCHI e CITTA’

Un viaggio completo, che passa non solo dalla California, ma anche da Utah, Arizona e Nevada.
Un viaggio on the road alla scoperta di paesaggi sconfinati, città favolose e strade infinite.
Un viaggio alla scoperta di una parte di un sé, che è ancora sepolto sotto una coltre di ignoranza.

Destinazione estiva. Destinazione ideale per un viaggio di nozze. Destinazione per famiglie, gruppi di amici, innamorati, donne avventura. Destinazione senza tempo. Destinazione che una volta nella vita….tutti dobbiamo riprometterci di vivere.

Tanti clienti vengono da me e con quegli occhi sognanti mi guardano, chiedendomi un viaggio on the road per uno dei posti più spettacolari del mondo. Mi chiedono un viaggio in California. Che sia un solo volo, che preveda il noleggio di un auto e hotel lungo la strada. Che sia un giro con un camper per essere più indipendenti. Che sia per toccare solo le città più importanti o per completare il tutto con la visita dei parchi. Il mio consiglio è sempre quello di riuscire ad avere un pò di tempo a disposizione, almeno un paio di settimane, tre per poter completare tutto il giro, per poter vedere tutto con calma e senza corse, e per toccare ogni angolo principale di questi meravigliosi Stati.

A mio parere, il viaggio più completo è quello che crea un cerchio intorno ai confini. Un viaggio che parte con San Diego, seconda città della California per dimensioni dopo Los Angeles, al confine con il Messico. Una città che vive per il suo turismo grazie alle numerose attrazioni quali lo spettacolare Zoo, il Seaworld e il Wild Animal Park. Ma famosa soprattutto per i suoi chilometri di spiaggia per relax, surf, sport acquatici e divertimento notturno. Quindi, una volta atterrati con il volo a San Diego e ritirata l’auto a noleggio in aeroporto, si dovrà partire in direzione della struttura scelta per trascorrere almeno tre giorni in questa sfavillante città. Il mio consiglio assoluto, è di restare nella zona del Coronado, con bellissimi giardini curati, acque calme e case da urlo; oppure di alloggiare nella zona del gioiello: La Jolla, spiagge, parchi, animali, negozi strepitosi e tanto altro ancora! Uno dei miei preferiti, è il Loews Resort sulla lunga spiaggia del Coronado, con camere vista marina o skyline della città. In alternativa, l’affascinante Grande Colonial della Jolla, hotel di charme in pieno centro storico.

Una volta trascorsi i primi giorni di vacanza in questa città, con l’auto si partirà in direzione di quello che è la parte più spettacolare della California: i suoi Parchi. Ma non mi posso però limitare a proporre un viaggio così lungo, e non aggiungere anche qualche parco appartenente ad altri Stati, come lo Utah, l’Arizona e l’imperdibile Nevada. Limitrofi alla California, questi Stati contengono alcune delle meraviglie più spettacolari degli Stati Uniti.

Proseguendo con il nostro viaggio, con una sosta in una cittadina a scelta tra tante, la prima tappa sarà nel Grand Canyon (Arizona), la più grande spaccatura della superficie terrestre attraversato da un fiume lungo quasi cinquecento chilometri. Questo parco è unico e indimenticabile. Il Canyon, profondo oltre mille e cinquecento, regala emozioni che le parole non saranno mai in grado di descrivere appieno. Nei parchi il mio consiglio è quello di trovare una soluzione in uno dei tanti lodge al loro interno, a seconda delle necessità e dei gusti ci sono tante scelte.

Si proseguirà poi in direzione della bellissima Monument Valley (Utah), parte della Navajo Nation Reservation, un parco gestito interamente dai nativi americani. Una notte quì potrà bastare, ma non ne basteranno mille nello spettacolo che regalerà il parco del Bryce Canyon National Park (Utah), piccolo parco che deve la sua bellezza emozionante a migliaia di guglie, pinnacoli e labirinti chiamati Hoodoos, che svettano verso il cielo. Si potranno ammirare punti panoramici con giochi di luce in un paesaggio che resterà per sempre nella memoria del cuore.

Una breve tappa andrà assolutamente fatta nel parco dei cactus e delle piante di yucca, parco nel quale si pensa di aver trovato la Sion descritta da Isaia nella Bibbia: lo Zion National Park (Utah).

Sosta intermedia obbligata assolutamente è quella che prevede una puntata di rito a un tavolo verde, o una giocata alla slot machine…una tappa in una delle città più assurde e pazzesche del nostro pianeta Terra: Las Vegas. Dovremo fare in modo di finire a dormire quì in un infrasettiamanale, in modo da trovare un’offerta nell’hotel top di questa città, il Bellagio.

Dopo aver trascorso un paio di notti in questo hotel da gran signori, si procederà alla scoperta di un’altra spettacolare zona della California, la Death Valley (California). Altamente sconsigliata in estate troppo inoltrata per i suoi gradi che toccano picchi di oltre cinquanta gradi centigradi, questa valle dona a chi la attraversa paesaggi desertici, avvallamenti salini e un’indisturbata landa selvaggia.

Bellagio Las Vegas

I giorni successivi prevederanno qualcosa di mistico e quasi religioso, prevederanno di abbracciare in gruppo un albero talmente grande da non poterci credere, prevederanno una notte al Sequoia National Park (California). Uno dei parchi più vecchi degli Stati Uniti, è famoso non solo per i suoi alberi giganti, ma anche per le sue altissime montagne, canyon profondi, fauna selvaggia allo stato brado, laghi e cascate.

Per finire, direi in bellezza, lo Yosemite (California) sarà la ciliegina sulla torta di un viaggio che non smetterà mai di stupire. Interminabile estensione con una catena montuosa lunga quarantacinque chilometri, imponenti montagne e grandi fiumi che attraversano la sua terra dando origine a cascate meravigliose. Punti panoramici da mozzare il fiato e boschi abitati da fate e folletti.

Argonaut

Prima di rientrare, consiglio sempre almeno qualche notte in una città meravigliosa: San Francisco. Si consegna la macchina e si parte per la visita a piedi e a bordo dei suoi caratteristici mezzi pubblici. San Francisco è la città dei sali e scendi, dei tram a cremagliera, del Golden Gate, del Fisherman’s Wharf, del carcere di Alcatraz. E’ la città più europea d’America. Città di teatri, opera e orchestre sinfoniche; città gastronomica con tante influenze culturali; la città che molti definiscono “Everybody’s favorite city”! Dormire a San Francisco è facile, offre mille soluzioni alla portata di tutti, ma se si è alla ricerca di qualcosa di diverso allora si dovrà dormire al Sir Francis Drake*, color crema e rosso solo per coloro che ricercano un hotel sfrontato molto baroccoso. Per cambiare zona e scegliere di dormire in un boutique hotel di grand class, l’Argonaut sarà una scelta originale e unica. Un piccolo hotel che richiama le antiche cabine di comando di navi storiche, con veri e propri cannocchiali in ottone che permettono di spiare l’orizzonte.

Questo viaggio resterà nel cuore, impresso per sempre. Questo viaggio è il vero viaggio per chi vuole scoprire una parte di sé ancora ignota, nascosta sotto una coltre di ignoranza. Ignoranza dovuta alla totale impossibilità di conoscere quelle che sono le emozioni che i paesaggi dei parchi americani possono regalare. Mi viene spesso richiesto di organizzare questo viaggio, e riorganizzarlo per me è sempre una nuova scoperta.

Vuoi che la Giraffa organizzi un viaggio simile a questo per te per rendendolo unico e indimenticabile?
Perché un viaggio è un sogno
che visto con gli occhi di una Giraffa diventa speciale.

michela@occhidigiraffa.com