Europa, Viaggi

AZZORRE

Le isole dei beati o isole fortunate,
dove la natura è incontrastata e regna sovrana.
In pieno Oceano Atlantico sorgono nove piccoli paradisi terrestri
perfetti per chi ama la natura nella sua magnificenza.

Un canto di sirene fra le onde dell’Atlantico. Così sono apparse le Isole Azzorre ai marinai portoghesi che, nel quindicesimo secolo, le scoprirono nella loro rotta verso il nuovo mondo. Nove isole tutte di origine vulcanica, ognuna con la propria peculiarità, ma tutte accomunate dalla natura che è assolutamente dominante, rigogliosa e prepotente. Alle Azzorre si trovano foreste tinta smeraldo, laghi cristallini, geyser, cascate e un’infinità di fiori coloratissimi tutto l’anno. Paesaggi così spettacolari che qualcuno dice che siano quel che resta del mitico mondo di Atlantide. Altri le paragonano alle Hawaii d’Europa.

Quest’arcipelago si trova in pieno Oceano Atlantico, a 1.600 km dalle coste del 2.500 Canada.  L’isola più grande fra tutte è quella di Sao Miguel, che ospita più di metà popolazione azzorriana. Conta 140 mila abitanti e 300 mila mucche. Eh già, ci sono in media due mucche per ogni azzorriano. E con tutta quell’erba verde che cresce su queste isole, pensate a quanto possa essere buono e nutriente il loro latte!

Sao Miguel

A Sao Miguel si possono ritrovare la maggior parte delle caratteristiche delle Azzorre. Ci sono vulcani, fumarole, spiagge nere, cascate, immensi laghi blu che ti catturano il cuore. Ma più di tutte c’è un’infinità di ortensie variopinte che sono poesia per gli occhi. Questi fiori sbocciano durante tutto l’anno, cambiano solo il loro colore in base all’alternarsi delle stagioni.

Ponta Delgada, Sao Miguel

Su quest’isola sono tantissime le attività da poter svolgere. Si può dedicare mezza giornata alla scoperta di Furnas, una particolare località termale caratterizzata da un enorme lago che si estende in mezzo a foreste. Quest’area è ricca di calderas (fumarole), grazie alle quali si prepara il cozido, piatto tipico locale a base di carni e verdure cotte per circa 6 ore al loro interno e servite da tutti i ristoranti della zona.

Cozido

Per gli amanti delle emozioni intense e del mondo sommerso, si può partire per un’emozionante e adrenalinica escursione a bordo di gommoni alla ricerca di cetacei. Questi meravigliosi esemplari si possono incontrare durante tutto l’arco dell’anno, in particolare nel mese di marzo e di ottobre. Ma se per sfortuna proprio non si riescono ad incrociare, si può star certi di imbattersi in uno o più branchi di delfini che nuotano vicini alle imbarcazioni (pensate che alle Azzorre se ne contano fino a 76 tipi).

L’isola più divertente e animata, capitale culturale dell’arcipelago, quella per cui in ogni giorno dell’anno si dice ci sia una nuova festa, è Terceira. In quest’isola si può penetrare nella cavità di un vulcano non ancora spento (si dice che per essere tale devono essere trascorsi almeno 10.000 anni dalla sua ultima eruzione). Passando attraverso un condotto verticale, si arriva ad un lago dalle limpide acque che fa sembrare di essere in un’antica fiaba, cento metri sotto il livello del suolo. Qui evocative formazioni di  stalattiti e stalagmiti prendono forma per lasciare estasiati i visitatori.

Terceira è un’isola meravigliosa anche per gli amanti della storia e dell’architettura. Pensate che anticamente i ricchi sovrani e le famiglie nobiliari portoghesi trascorrevano qui le loro villeggiature. Oggi hanno lasciato un’impronta architettonica meravigliosa, dalle piazze, ai giardini, alle chiese. Tutto questo splendore è racchiuso nel centro storico (dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO) di Angra do Heroismo, capoluogo di Terceira.

Terceira

La natura sovrana e strepitosa delle Azzorre trova la sua massima espressione nelle altre isole più piccole. Paesaggi sconfinati e panorami mozzafiato saranno gli accompagnatori ufficiali di chi sceglierà un viaggio in queste isole, soprattutto a Sao Jorge, isola caratterizzata da un’incredibile e lussureggiante vegetazione che ricopre montagne e scarpate che si tuffano nel mare quasi verticalmente.

Pico

A Graciosa, luogo in cui regna la quiete di una vita come separata dal resto del mondo, si troverà davanti enormi grotte che penetrano le profondità della terra e ad infinite distese di vigneti separati da muretti in pietra lavica. A Pico sentirà parlare di antiche lotte tra titani e possenti capodogli,  circondato da una montagna che nasce dal mare e tocca le nuvole. A Faial, si divertirà e si sentirà avvolto dai colori della natura in contrasto con le case coloratissime.

Faial

E quando approderà a Flores, si troverà in un magico eden dove la natura esplode nella sua esuberanza originaria. I picchi delle sue montagne scendono fino alle coste buttandosi nel mare. Lo specchio azzurro di sette laghi che brillano come gioielli nel mormorio delle cascate che si gettano dall’alto delle scogliere fin giù nel mare. Ma soprattutto ammirerà l’arcobaleno delle numerosissime specie di fiori che vivacizzano l’intera isola.  A Santa Maria, si ritroverà su delle spiagge tra le più belle dell’arcipelago.

A chi consiglio un viaggio alle Azzorre? A chi ama il trekking (pensate che la maggior parte degli hotel organizza servizi di navetta che ti portano all’inizio del sentiero e ti vengono a riprendere alla fine), a chi fa immersioni o subacquea, agli alpinisti, agli appassionati di speleologia e geo turismo, ai birdwatcher, a chi ama la barca a vela o la pesca sportiva, a chi sceglie di spostarsi a cavallo, a piedi, in mountain bike o in quad, a chi vuole provare parapendio, a chi gioca a tennis o a golf. Insomma… a tutti coloro che amano la natura e vogliono scoprirla nella sua esuberanza.

Faial

Quando consiglio di andare alle Azzorre? Sempre! Il periodo migliore per visitarle è sempre. Il famoso anticiclone delle Azzorre crea un’ area di alta pressione permanente di origine sub tropicale e trova la sua massima espressione proprio qui. Ne deriva che il clima è molto mite durante tutto l’arco dell’anno.


Un ringraziamento speciale per la stesura di questo post va alla Product Manager Daniela Fecchio del Tour Operator Europa World, Quality Group.

Per avere un preventivo personalizzato non esitare a contattarmi

+39 391 7761 821

michela@occhidigiraffa.com

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.